Il miglior riso per il risotto? Dipende dal condimento

Riso per risotti: quale scegliere per realizzare al meglio la nostra ricetta? Quale è il più adatto alla mantecatura? Come ottenere un risotto cremoso delizioso? Ecco alcuni consigli da non perdere!

ciotole con diversi tipi di riso

Foto Shutterstock | kuvona

Qual è il miglior riso per risotti? La scelta va fatta in relazione alla ricetta che volete preparare e quali sono gli altri ingredienti che compongono il piatto. Scopriamone di più, e non perdetevi la nostra guida su come cucinare il riso da veri maestri.

Il riso perfetto per ogni ricetta di risotti

In genere per i risotti si usa un riso Semifino con chicchi tondi e di media grandezza. Ad esempio per il risotto alla zucca oppure per il risotto al radicchio è ottimo il Vialone Nano, che permette una buona mantecatura finale.

Per ricette che prevedono ingredienti come pesci, crostacei e molluschi come nel caso del risotto ai frutti di mare è meglio usare un riso Superfino come il Carnaroli che resta sempre ben al dente in cottura. Sono ottimi anche il Baldo e il Roma.

Se invece volete portare in tavola un risotto ai funghi allora prediligete l’Arborio che è sempre un Superfino, ma ha un chicco piccolo che tende a sfaldarsi assorbendo gli aromi, per questo è ottimo per risotti cremosi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.