Cannoli siciliani

Cannoli siciliani con ricotta e gocce di cioccolato

Foto Shutterstock | from my point of view

  • media
  • 3 ore
  • 6 Persone
  • 350/porzione

La ricetta dei cannoli siciliani rappresenta uno dei fiori all’occhiello della cucina sicula. Insieme alla cassata, vantano il primato di costituire dei dessert per i quali tutta l’Italia va pazza, e non solo la nostra penisola, in realtà. Per mangiare dei deliziosi cannoli ripieni di ricotta non è necessario andare in Sicilia: si possono preparare con il procedimento che trovate sotto il quale non è velocissimo, è vero, ma a lavoro compiuto regala grandi soddisfazioni.

La ricetta originale dei cannoli siciliani fatti in casa vuole che sia le cialde – senza strutto in questo caso – che il ripieno vengano realizzati con ingredienti di qualità: armatevi di buona volontà e dei cannelli, i cilindretti intorno ai quali avvolgere la pasta delle cialde prima della frittura… saranno indispensabili per la realizzazione di questo tripudio di bontà!

Ingredienti

  • 250 gr di farina 00
  • 300 gr ricotta fresca
  • 50 gr di scorze di arance candite
  • 1 cucchiaio di burro fuso
  • 1 cucchiaino di cacao
  • 1 cucchiaino + 150 gr zucchero (per la farcia)
  • Marsala qb
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo qb
  • 50 gr di cioccolato fondente
  • granella di pistacchio qb

Preparazione

  1. Iniziate dalla preparazione delle cialde. Versate in una ciotola la farina setacciata con il cacao amaro in polvere, il burro fuso, lo zucchero ed il sale. Unite tanto Marsala quanto basta per ottenere un impasto sodo e liscio ma non troppo morbido, ed impastate a lungo con le mani.

  2. Create una palla e fatela riposare, coperta, per 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo, lavorate l'impasto nuovamente, quindi predisponete sul tavolo la macchinetta per tirare la pasta fresca all'uovo.

  3. Ricavate dalla palla delle piccole porzioni di impasto e tiratele a lungo, fino a quando non si sbriciolerà più. Impostate lo spessore della macchinetta alla penultima tacca ed ottenete tante strisce di pasta lunghe e non troppo spesse. Fatele asciugare per circa 15 minuti dopo averle stese sul tavolo infarinato.

  4. Adesso, con delle formine ovali dell'altezza di circa 10 cm, ritagliate la pasta. Avvolgete gli ovali ottenuti attorno agli appositi cannelli facendo aderire la pasta nel punto di congiunzione - che avrete inumidito con dell'acqua o dell'albume d'uovo - ma senza premere troppo.

  5. Versate abbondante olio di semi in una pentola dai bordi alti abbastanza capiente. Accendete la fiamma. Una volta che l'olio sarà diventato caldo, immergetevi con cura i cannelli, pochi per volta.

  6. Teneteli dentro la pentola fino a quando saranno diventati dorati anche all'interno: dovranno risultare abbastanza scuri.

  7. Scolateli con una schiumarola e poneteli in una ciotola coperta di carta assorbente da cucina. Fateli raffreddare completamente, quindi estraeteli dai cannelli con molta attenzione per non farli frantumare e teneteli da parte.

  8. Passate alla preparazione della crema di ricotta. Fatela ammorbidire mescolandola con un cucchiaio di legno. Unite lo zucchero e continuate a mescolare per incorporarlo al meglio.

  9. Tagliate a dadini le scorze di arancia e a pezzettini il cioccolato fondente (potete utilizzare anche le gocce). Aggiungeteli all’impasto, mescolate energicamente. Continuate a mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo, cremoso e liscio.

  10. A questo punto prendete i cannoli e, con l’aiuto di un cucchiaino o di una siringa da pasticcere, riempiteli delicatamente con la crema di ricotta prestando attenzione nel non farli rompere perché sono molto fragili.

  11. Sistemate i cannoli farciti in un piatto da portata e decorateli con della granella di pistacchio, dello zucchero a velo e dei pezzettini di scorza di arancia candita.

Cannoli siciliani: come farli perfetti

In alternativa al Marsala potete utilizzare, nell’impasto delle cialde, del vino rosso. Andrà più che bene uno di tipo liquoroso.

Ricordate di riempire i cannoli poco prima di servirli perché la crema all’interno crea umidità e ne causa l’ammorbidimento. I cannoli, per essere buoni come quelli siciliani, devono essere croccanti. In molti preferiscono, prima della farcitura, cospargerne le pareti interne con del cioccolato fondente fuso. In questo modo risultano più golosi e rimangono croccanti più a lungo.

Oltre che con la granella di pistacchio, i cannoli possono essere completati con ciliegie candite, rosse e verdi, e con le mandorle.

Parole di