Aringhe affumicate marinate

aringhe affumicate marinate

  • facile
  • 20 minuti
  • 4 Persone
  • 262/porzione

Le aringhe affumicate sono un cibo povero e carico di ricordi dei tempi antichi, come la mitica polenta appena insaporita dall’appoggio di una aringa. Infatti le aringhe affumicate hanno una sapore molto deciso e penetrante e di solito vanno fatte marinare prima di gustarle. Questa ricetta vi propone di farle marinare con ingredienti mediterranei, come le cipolle rosse dolci ed i limoni, per rendere più delicato e fresco il loro gusto.

Ingredienti

  • 1 o 2 cipolle rosse di Tropea
  • 1 limone da agricoltura biologica più eventualmente del succo di limone
  • 200 gr di filetti di aringa affumicata (se trovate le aringhe intere sfilettatele da voi stessi)
  • timo q.b.
  • semi di finocchio q.b.
  • 10 o12 grani di pepe nero
  • qualche foglia di alloro
  • olio di semi dal gusto neutro monoseme (arachide, o girasole o mais ) q.b.

aringhe affumicate marinate

Preparazione

  1. Affettate le cipolle sottilmente, e anche il limone tagliatelo a fette molto sottili dopo averlo lavato.
  2. Tagliate a pezzetti i filetti di aringa.
  3. Distribuite il tutto in un contenitore a chiusura ermetica inframezzando i diversi ingredienti.
  4. Condite con il timo, i semi di finocchio , l’alloro ed il pepe.
  5. Ricoprite di olio, se l’aringa fosse molto salata o se non volete eccedere con l’olio potete versare prima un po’ di succo di limone.
  6. Lasciate riposare le vostre aringhe affumicate 24 ore a temperatura ambiente, rimescolando un paio di volte.
  7. A piacere potete poi decorare con ciuffetti di foglie di finocchio fresco o con dell’erba cipollina.
  8. Servitele accompagnate da patate lesse a temperatura ambiente o per un tocco di cucina fusion con del riso bianco cotto all’orientale o del cous cous come secondo piatto, oppure come antipasto.
     
    Foto di dave@tayport

Parole di GIeGI

Da non perdere