Capitone (o anguilla) in agrodolce

Capitone (o anguilla) in agrodolce

  • facile
  • 1 ora e 30 minuti
  • 4 Persone
  • 320/porzione

Il capitone in agrodolce è di rigore al Cenone della Vigilia, o a quello di Capodanno, per prepararlo provate questa classica ricetta classica. L’aceto si contrappone piacevolmente al gusto un po’ grasso delle carni del capitone, ed il risultato è un gusto equilibrato. Il capitone è un piatto tipico della tradizione natalizia, ma viene servito anche per il cenone di Capodanno. Assicuratevi di acquistare del pesce sempre freschissimo e rivolgetevi al vostro pescivendolo di fiducia.

Ingredienti

  • 1,2 kg. di capitone o anguilla
  • 2 cipolle
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio d’oliva extra vergine
  • 25 g. di pinoli
  • 2 cucchiai di uvetta
  • 1/2 bicchiere di aceto di vino bianco
  • 1/2 bicchiere di salsa di pomodoro (o passata)
  • sale q.b.
  • pepe macinato o pestato al momento q.b.

capitone agrodolce

Preparazione

  1. Fatevi preparare l’anguilla dal pescivendolo, chiedendo di pulirla, eliminare la testa e tagliarla a pezzi. A casa lavatela accuratamente sotto l’acqua corrente e poi asciugatela con uno strofinaccio.
  2. Mettete l’uvetta ad ammollare in acqua tiepida.
  3. Fate soffriggere i pezzi di anguilla in una padella dove stiano comodi senza aggiungere nulla.
  4. Eliminate il liquido che sarà fuoriuscito, poi versate l’olio e unite le cipolle affettate e l’aglio tritato. Fate insaporire.
  5. Bagnate con l’aceto, ed unite la salsa di pomodoro, e dopo i pinoli e l’uvetta.
  6. Aggiustate di sale e di pepe, coprite e fate cuocere. Mescolate di tanto in tanto.
  7. La cottura terminerà dopo circa un’ora.
  8. Servitela caldissima, magari accompagnata da polenta gialla o bianca, oppure da purè di patate.
  9. adornate la vostra angulla con fette di arancia per insaporirla
 
Foto da Antonio D’Argerio

Parole di GIeGI