Coda alla vaccinara

coda alla vaccinara

  • facile
  • 5 ore
  • 4 Persone
  • 560/porzione

La coda alla vaccinara è un saporito piatto della cucina romana popolare, e come per tutte le ricette tradizionali esistono mille varianti della ricetta, più o meno ricche o semplici. Noi ve ne proponiamo una versione piuttosto semplice e “povera”, ma molto facile da fare, ed è una ricetta approvata da Cazzamali, il famoso macellaio appassionato di quinto quarto. Se non gustate mai i tagli di questo tipo una ricetta a base di coda, come questa, è il modo migliore per iniziare a colmare la lacuna.

Ingredienti

  • 1 kg. di coda di bue
  • 300 g. di pomodori pelati
  • 50 g. di lardo tritato
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2 gambi di sedano
  • 2 spicchi di aglio
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 1 mazzettino di prezzemolo tritato
  • olio d’oliva extra vergine q.b.
  • sale e pepe q.b.

coda alla vaccinara

Preparazione

  1. Tagliate la coda in rocchetti separando le varie vertebre, lavatela e asciugatela.
  2. Fate scaldare dell’olio in un tegame con il lardo tritato e le verdure (sedano, carota e cipolla) tritate.
  3. Rosolate la coda in questo soffritto.
  4. Quando la coda sarà ben dorata bagnate con il vino rosso e fatelo evaporare.
  5. Unite i pelati schiacciate con la forchetta, salate e pepate, fate cuocere coperto per circa 4 ore, bagnando di tanto in tanto con poca acqua calda, nel caso che il sugo asciugasse troppo.
  6. Alla fine unite il prezzemolo tritato e servite questa coda alla vaccinara ben calda, accompagnando a piacere con del purè di patate.
Foto di bluemime

Parole di GIeGI

Da non perdere