Pizza Margherita

pizza margherita

Foto Shutterstock | siamionau pavel

  • facile
  • 4 ore
  • 4 Persone
  • 266/porzione

La ricetta della pizza Margherita fatta in casa è semplice da fare, basta qualche accortezza per portare in tavola una deliziosa pizza fragrante, profumata e dal sapore inconfondibile. Diciamoci la verità, ogni occasione è buona per sfornare una pizza croccante e morbida allo stesso tempo, farcita a regola d’arte. E con i nostri consigli su come fare la pizza margherita non sbaglierete, sarà degna di una pizzeria con forno a legna anche se la fate a casa! La regina delle pizze, simbolo partenopeo come la pizza fritta, si compone di una farcitura molto semplice, fatta di pomodoro, mozzarella, un filo di olio e foglie di basilico fresco, anche se c’è chi adora spolverarla con l’origano, per un sapore ancora più intenso. L’impasto è fatto di farina 00 e manitoba, ma potete sostituire parte della farina con la semola o con la farina integrale.

Ingredienti

  • Farina 00 600 gr
  • Manitoba 400 g
  • olio extravergine di oliva 70 ml
  • Acqua tiepida 600 ml
  • Lievito di birra fresco 15 gr
  • sale 10 gr
  • mozzarella fior di latte 600 gr
  • pomodori pelati 600 gr
  • basilico fresco o origano qb

Preparazione

  1. In una ciotola versate metà acqua tiepida e il lievito di birra sbriciolato. Mescolate per farlo sciogliere. Prendete la farina 00 e la farina manitoba e setacciatele facendole cadere in una ciotola di vetro molto capiente, create una fontana, ossia un buco al centro. Versateci l'acqua con il lievito e 40 grammi di olio.

  2. Iniziate ad impastare unendo, man mano, il resto dell’acqua continuando ad incorporarla agli ingredienti. Lasciate una parte di acqua in cui sciogliere il sale, che andrà incorporata per ultima. Tale accorgimento serve ad evitare che il sale entri a diretto contatto con il lievito inibendone l'azione.

  3. Lavorate energicamente con le mani per 10 minuti circa. Una volta ottenuto un impasto sodo ed elastico, modellatelo creando una palla: ungetela con dell'olio in maniera uniforme. Ponetela all'interno della ciotola di vetro e copritela con un canovaccio pulito.

  4. Fate lievitare l’impasto della pizza in un luogo riparato e lontano da correnti d’aria per circa 3 ore. In autunno ed in inverno mettete l'impasto a lievitare dentro al forno spento con la luce accesa oppure in prossimità, ma non a contatto, di un termosifone acceso. In alternativa coprite la ciotola con una coperta di lana.

  5. Nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini e mettetela a sgocciolare in un colino, affinché perda il liquido interno. Trascorse le tre ore riprendete l'impasto e spolverate un piano di lavoro con della farina. Trasferitevi sopra la pasta per pizza ed iniziate a lavorarla per pochi istanti. Ricavate 4 panetti. Lavorateli ancora per qualche minuto, quindi teneteli sul piano di lavoro infarinato, ma ben distanziati tra di loro.

  6. Fateli lievitare ancora per circa 30 minuti al coperto, sotto ad un panno da cucina pulito. Effettuata questa seconda lievitazione, riprendete i panetti ed iniziate a stendere la pasta allargandola con le mani, se necessario aggiungete altra farina per evitare che l'impasto si attacchi.

  7. Intanto preriscaldate il forno statico a 250°C. Ungete quattro teglie rotonde di circa 26 cm di diametro con un pennello imbevuto di olio di oliva insistendo bene sui bordi. Posizionate al loro interno i dischi preparati, aiutandovi con le dita per rivestirle completamente.

  8. Schiacciate i pomodori pelati con una forchetta in una ciotola, unite sale, 30 gr di olio e l'origano, lavate le foglie di basilico e tenetele da parte. Condite i dischi di pizza con i pomodori, infornate per circa 12 minuti.

  9. Estraete le pizze, unite i dadini di mozzarella e infornate nuovamente per altri 5 minuti quindi estraete la pizza dal forno e completate con le foglie di basilico fresco. Servite la pizza Margherita ben calda.

Varianti della pizza margherita

pizza napoletana con lievito madre

Foto Shutterstock | Camo24

La margherita ha una storia alle spalle, legata all’omonima regina, che forse non tutti conoscono. Pare che un pizzaiolo napoletano, per omaggiare la regina Margherita, abbia riprodotto sulla sua creazione i colori della bandiera italiana. Ovvero il rosso del pomodoro, il bianco della mozzarella ed il verde del basilico. In quanto alle calorie della margherita sappiate che questa pizza è una delle più leggere, insieme alla marinara. Con lo stesso impasto per la pizza base potete sfornare tutte le varianti che volete! E se cercate altre varianti golose non perdetevi le nostre proposte: Per ottenere sempre un risultato perfetto vi consigliamo di usare il forno sempre alla massima potenza e non utilizzare la funzione ‘ventilato’ perché potrebbe seccare troppo la pizza, lasciandovi da addentare un risultato non proprio appetitoso.

Potrebbe interessarti anche

Impasto per pizza a lunga lievitazione

Foto Shutterstock | Vladislav Noseek

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.