Zuppa di cardi

Zuppa di cardi

  • media
  • 30 minuti
  • 4 Persone
  • 210/porzione

Zuppa di cardi La zuppa di cardi è un piatto tipicamente molisano, preparata soprattutto nel periodo natalizio. Questa caldissima minestra è preparata con il cardo, una verdura la cui pulizia e cottura richiedono un po’ di tempo: un’attesa sicuramente necessaria per ottenere un sapore che lascerà tutti a bocca aperta! Il cardo gobbo, quello che vi suggeriamo di utilizzare per questa ricetta, appartiene alla stessa famiglia dei carciofi. Vediamo insieme come fare!

Ingredienti

  • 1 grosso cardo gobbo
  • 1 limone
  • 2 spicchi di aglio
  • 75 gr di burro
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 4 uova
  • fette di pane casereccio
  • parmigiano grattugiato
  • 1 dado per brodo

Preparazione

  1. La prima cosa da fare è ripulire con cura il cardo: eliminate le coste esterne più dure ed i filamenti, successivamente tagliate a pezzi non molto grandi le coste e immergetele subito in acqua acidulata con aggiunti 2 cucchiai di limone, per non farli annerire.

  2. Versate all’interno di una pentola dai bordi molti, l’acqua che porterete ad ebbolizione; salate e lasciate lessare i cardi al dente, successivamente scolateli e tagliateli in pezzi da due centimetri. All’interno di una padella antiaderente, versate l’olio, un po’ di burro e lasciate soffriggere gli spicchi di aglio interi; togliete gli spicchi solo quando saranno leggermente dorati.

  3. Aggiungete quindi nel soffritto i cardi bolliti, con l’aiuto di un cucchiaio di legno, mescolatele bene per farli insaporire e versate due litri di brodo precedentemente realizzato (vi suggeriamo di scegliere comunque del brodo di carne). Ricordatevi di salare e pepare le ricetta nel corso della cottura.

  4. Rompete le uova sul fondo della zuppiera e sbattetele con l’aiuto di una forchetta aggiungendo abbondante parmigiano; versate quindi la zuppa cotta e mescolate bene per amalgamare gli ingredienti e permettere alle uova di cuocere. A seconda dei vostri gusti personali, è possibile utilizzare anche solo i tuorli aggiungendo alcuni cucchiai di panna e di parmigiano grattugiato.

  5. Servite il tutto molto caldo. Per rendere il servizio e la degustazione eccellente, vi suggeriamo di accompagnare la zuppa di cardi abbrustolendo alcune fette di pane casereccio, magari anche leggermente agliate.

Foto di cindystarblog

Parole di Liliana Panzino

Da non perdere