Cozze con la panna

Cozze con la panna

Tempo:
1 h e 15 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
315 Kcal/Porz

    La ricetta delle cozze con la panna è una preparazione che ha origine nella cucina francese, dove vengono chiamate le moules à la crème, è sfiziosa e raffinata per una cena con amici, un antipasto o un secondo piatto originale per non cucinare la solita impepata di cozze, anche se è delisiosa, e stupire i commensali con un gusto dolce e sapido allo stesso tempo. Se sgusciate le cozze potete anche usarle per condire la pasta. Questa è una delle ricette di antipasti con il pesce che possono piacere anche ai bambini, se preparate le cozze con la panna per loro magari diminuite le dosi di vino bianco, piuttosto aumentate quelle di liquido di cottura. Ma scopriamo insieme come procedere, non è difficile.

    Ingredienti

    Ingredienti Cozze con la panna per quattro persone

    • 3 spicchi di aglio
    • 1 bicchiere di vino bianco secco
    • 1 ciuffo di prezzemolo
    • pepe nero in grani o tritato q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare le Cozze con la panna

    Prima di tutto lavate e gratatte le cozze con la paglietta per eliminare tutte le incrostazioni, questa operazione può prendervi un po’ di tempo, anche un’oretta.

    Strappate il bisso, che è il gruppo di filamenti che fuoriesce da ogni singola cozza.

    Versate le cozze in una padella grande senza aggiungere alcun condimento, mettete la padella sul fuoco vivo e copritela.

    Cuocete le cozze per qualche minuto versando anche il vino, se aprite vedrete che le cozze inizieranno ad aprirsi, continuate a cuocere fino a che saranno tutte aperte, o per lo meno la quasi totalità delle stesse sarà aperta.

    Togliete le cozze dalla padella, eliminando quelle che non si saranno aperte, filtrate il liquido di cottura e conservatene metà.

    Spellate l’aglio e tritatelo, lavate e tagliate il cipollotto a rondelle.

    Lavate anche il prezzemolo e tritatelo.

    Rosolate l’aglio e il cipollotto, in un tegame a bordi medi, con il burro e un po’ di pepe in grani o tritato al momento.

    Alzate la fiamma e unite le cozze con il liquido di cottura, fate insaporire per due minuti, poi scolatele.

    Portate a ebollizione il liquido di cottura delle cozze e aggiungete la panna, proseguite la cottura a fuoco vivo, in modo da far ridurre la salsina alla metà.

    Salate, solo se necessario, perché il liquido di cottura è già salato, e riunite le cozze nella casseruola. Lasciate insaporire per 1 minuto e spolverizzate con il prezzemolo tritato.

    Servite le cozze con la panna molto calde.

    Varianti

    La variante più squisita che possiamo consigliarvi è quella di aggiungere dello zafferano con la panna, o ancora meglio del curry, se amate i piatti piccanti. A questo proposito anche il peperoncino potrebbe servire per lo scopo. Un’altra cosa che vi suggeriamo di fare è aggiungere il succo e la scorza di un limone per un piatto ancora più fresco e con un’aggiunta di aicdità. Potete sostituire il cipollotto con il porro o usare gli scalogni invece di aglio e cipollotti, infine usare del pepe rosa in grani, al posto del pepe nero, per un profumo e un sapore più delicato e dolce e una digestione più comoda.

    Un’idea golosa è poi quella di aggiungere del parmigiano e un velo di pangrattato e gratinarle al forno.

    I contorni da abbinare

    Se non lo sapete, le cozze sono un alimento molto cucinato oltre che in Francia, in Normandia in particolare, anche in Belgio, dove spesso vengono accostate alle patatine fritte, che vi consigliamo anche in questo caso, soprattutto per i bambini. Ma ancora di più vi invitiamo ad abbinare questa preparazione, se la servite come secondo piatto, con un contorno di indivia, l’insalata belga, scottata in padella anche con un po’ di aceto balsamico o semplicemente condita con dell’olio a crudo e del pepe. Infine per stare leggeri, visto che le cozze con la panna sono un po’ caloriche, potete optare per un’insalata di verdure al vapore.

    Vino consigliato

    Per questo piatto consigliamo un vino con le bollicine, vista anche l’origine francese della ricetta e la raffinatezza della stessa, il gusto delicato e fresco.

    Foto di Sinn Yee

    VOTA:
    4.7/5 su 3 voti