Ricetta sushi: maki-sushi e nigiri-sushi

  • Commenti (6)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Piatti sushi

Il sushi è facile da preparare in casa, è necessario avere solo un po’ di manualità per realizzare questi piatti, buoni e particolari da vedere! La salsa di soia è il condimento semplice e perfetto con cui accompagnare il sushi, è necessario solo intingere velocemente i nostri rotolini nella salsa per esaltare il sapore dell’alga e del riso. Per valorizzare il gusto della salsa si usa stemperare nella soia un pizzico di wasabi (la tipica salsina verde molto piccante) oppure del gari (zenzero in agrodolce) che, mangiato tra le diverse pietanze di sushi, toglie i diversi sapori dalla bocca e permette un sapore più sincero del . Vediamo nel dettaglio come realizzare i vari tipi di sushi!

  • Barca sushi e sashimi salmone
  • California roll
  • Come creare un hossomaki
  • Come preparare il temaki
  • Composizione di sushi

Ingredienti Ginger

  • 150g di zenzero fresco
  • 100 ml di aceto
  • 25 ml acqua
  • 20 g di zucchero
  • 1/4 cucchiaio raso di sale

Preparazione

  1. Lo zenzero non è un ingrediente fondamentale per realizzare il sushi ma, in maniera pervasiva attribuisce al pesce quel gusto deciso che non guasta mai. Sbucciate lo zenzero, tagliatelo a fette molto sottili e successivamente salatelo prima di lasciarlo immerso in una bacinella di vetro (o ceramica) per una notte intera.

  2. Dopo aver fatto passare la notte, togliete lo zenzero dalla bacinella e scottatelo per 1 minuto; ripetete questa operazione risciacquandolo sotto l’acqua fredda, infine scolate bene lo zenzero e ponetelo in un piatto.

  3. In un pentolino ponete l’aceto, l’acqua, lo zucchero e il sale, provvedendo a far sciogliere interamente lo zucchero. Questo sciroppo aiuterà la conservazione dello zenzero. Ponete lo zenzero scottato in un barattolo di vetro e versarci sopra lo sciroppo in modo tale da ricoprire tutto il contenuto.

  4. Chiudere bene il barattolo e lasciate raffreddare il tutto in maniera capovolta, questo servirà a creare sottovuoto.

Ingredienti riso gohan

  • 480 ml di acqua
  • 420 gr di riso
  • 6 cucchiai di aceto di riso (io uso quello di mele, quello di vino è troppo forte)
  • 3 cucchiai rasi di zucchero
  • 6 piccoli pizzichi di sale

Preparazione

  1. Il riso gohan è il tipico riso da sushi che, facile da trovare in commercio, può essere sostituito anche con il nostro arborio. E’ preferibile preparare il riso la sera prima per poi usarlo a pranzo conservandolo in un contenitore di vetro o ceramica chiusi. Iniziate a preparare lo sciroppo per il riso: mettete in un padellino l’aceto, lo zucchero ed il sale, portare appena a bollore e far raffreddare.

  2. Dopo aver sciacquato il riso in acqua fredda, mettetelo in un pentolino e per ogni 70 gr versate 80 gr d’acqua. Portate a bollore a fuoco alto e, non appena raggiunto il grado di ebollizione, coprite con un coperchio. Fate cuocere il tutto per 10 minuti senza scoperchiare a fuoco bassissimo.

  3. Passato il tempo necessario, assaggiate il riso e se necessario, aumentate la cottura fino ad avere un riso comunque non troppo cotto. Finita la cottura versate il riso in una terrina, allargandolo sulla base per farlo raffreddare e lasciandolo coperto con un canovaccio. Preparate lo sciroppo appena messo a cuocere il riso: mettere in un padellino l’aceto, lo zucchero ed il sale, portare appena a bollore e far raffreddare.

  4. Quando sia il riso che lo sciroppo saranno freddi, uniteli mescolando delicatamente con una spatola finché il riso non è tutto lucido. Per creare dell’ottimo sushi che risulti compatto, lavorate questo riso bagnando leggermente le mani in una ciotolina d’acqua perché è molto appiccicoso.

Ingredienti nigiri-sushi

  • 1 piccola orata (spigola, ricciola e simili)
  • 1 sgombro medio (tonno o salmone)

Preparazione

  1. Prendete una noce di riso e lavoratela fino a quando non riuscirete a darle una forma di un cilindro, leggermente appiattino su entrambi le superfici.

  2. Se vi piace il piccante, spalmate sopra pochissimo wasabi e ricoprirlo con un pezzo di filetto di pesce; ricordate che è possibile lasciare lo sgombro con la pelle.

Ingredienti frittatina

  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

  1. La frittatina può essere utilizzata per i nighiri, vediamo come prepararla. In una ciotola unite gli ingredienti e create un composto liquido. In una padella antiaderente da circa 20 cm di diametro, mettete mezzo cucchiaio d’olio a scaldare a fuoco bassissimo.

  2. Versate 1/3 del composto per creare una crêpe sottile, prestando attenzione alla cottura: non appena si rapprende arrotolatela stretta su se stessa e lasciatela ad un lato della padella. Versate la metà del restante composto e proseguite con lo stesso procedimento, inserendo al suo interno la prima frittatina lasciata all’angolo.

  3. Ripetere il procedimento ancora una volta e si avrà una frittata quasi cilindrica, non abbrustolita e compatta, che va fatta raffreddare per poi essere tagliata a listarelle.

california maki (sushi arrotolato)

  • 1 foglio di alga nori
  • 1/8 di un piccolo avocado
  • 1 bastoncino di surimi (scongelato la sera per il pranzo in modo che non sia freddo)
  • 1/8 di un piccolo cetriolo
  • 1 cucchiaino di maionese

Preparazione

  1. Vediamo quale è il procedimento per creare 10 rotolini. I cetrioli che si usano nei maki vanno pelati e va eliminata la parte centrare acquosa e con i semi. Su uno stuoino di bambù o un tovagliolo mettete l’alga nori (deve essere verde molto scuro, se è nera dovete passarla al volo sul fornello per tostarla un pò) uno strato da 1 cm di riso lasciando 2 cm di alga liberi sul lato opposto a voi.

  2. Al centro del riso e per lungo mettete un velo di maionese largo 2 cm, 1 striscia di avocado, 1 striscia di surimi, 1 striscia di cetriolo. Il ripieno deve avere un diametro massimo di 2 cm di diametro altrimenti non riuscirete a chiudere bene l’alga. Arrotolate usando lo stuoino, bagnate con acqua il bordo libero di alga, pressate la chiusura e otterrete un cilindro.

  3. Bagnando costantemente la lama liscia di un coltello affilato, tagliate il cilindro prima a metà e poi medaglioni larghi 1,5 cm circa ed in totale si avranno 10 maki. Cospargete di sesamo tostato leggermente. Nei maki si possono mettere strisce di frittata, tonno, salmone fresco o affumicato, gamberi bolliti, avocado, carote, cetrioli, ritagli dei filetti usati per fare i sushi nigiri.

  4. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per creare dei futomaki vegetali, unico accorgimento è quello di inserire all’interno del rotolino solo verdure come cetrioli o avecado.

Gio 20/09/2007 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Tony ely 2 marzo 2009 19:18

bravo! una bella ricetta spiegata in modO semplice. ARIGATò!^_^

Rispondi Segnala abuso
Silvia 20 luglio 2009 15:52

Semplice,chiaro e molto utile….ottima spiegazione!!! Grazie

Rispondi Segnala abuso
Franco 12 novembre 2009 10:12

spiegazione molto esauriente a parte l’uso della maionese che io nel sushi non ho mai trovato, comunque complimenti

Rispondi Segnala abuso
Valina 14 marzo 2010 13:19

ottima spiegazione… :)

Rispondi Segnala abuso
3 gennaio 2011 16:19

il pesce crudo nn mi piace…nn so xk mettete sempre delle ricette k possono piacere sl a delle determinate xsone

Rispondi Segnala abuso
Cuciniera Vispa 3 gennaio 2011 18:08

A me piace moltissimo il pesce crudo, ma non cucinato come sushi ma con altre ricette, mentre non sopporto la gorgonzola
Mi sembra comunque questo sito contenga ricette per tutti i gusti e oggigiorno ci sono tanti estimatori del sushi visto come proliferano i locali che lo servono

Rispondi Segnala abuso
Seguici