Questa ricetta della torta paradiso è dedicata a tutti quei golosi che amano i dolci genuini e semplici. Questa squisita torta alta, soffice e delicata è semplice da realizzare, e ci giunge direttamente dalla tradizione culinaria lombarda, da Pavia per l'esattezza. All'occorrenza sarà anche possibile utilizzare la torta paradiso come base per dolci farciti, quando ad esempio si vorrà sostituire il classico pan di Spagna nella preparazione di una deliziosa torta di compleanno. La torta paradiso si conserverà fragrante e saporita per vari giorni dopo la cottura, l'importante è tenerla al riparo dall'aria, per evitare che si asciughi troppo.

Ingredienti

  • 100 grammi di farina 00
  • 100 grammi di fecola di patate
  • 200 grammi di burro a temperatura ambiente
  • 200 grammi di zucchero a velo più quello per spolverare
  • 2 uova medie intere e 2 tuorli rigorosamente a temperatura ambiente
  • 2 cucchiai di scorza di limone grattuggiata (1 limone)
Ricettari correlati Scritto da Kati Irrente

Preparazione

  1. In una terrina montare il burro fino a farlo diventare una crema, aggiungere poi gradatamente lo zucchero a velo.

  2. A parte mescolare le uova ed i tuorli con una forchetta per un minuto.

  3. Aggiungere un cucchiaio per volta di uova sbattute al composto di burro, mescolando delicatamente e senza fretta, aggiungendo un altro cucchiaio di uova solo quando il precedente è stato bene incorporato.

  4. Unire la farina e la fecola setacciate, aggiungere anche la scorza di limone ed incorporare tutto con l’aiuto di una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l’alto.

  5. Foderare uno stampo da 22 centimetri con carta forno e versare questo impasto nello stampo livellandolo con la spatola.

  6. Mettere nel forno caldo a 180 gradi per circa 50/60 minuti.

  7. Dopo averla fatta raffreddare, spolverare la torta con lo zucchero a velo.

Come fare una torta paradiso perfetta

Ci sono alcuni accorgimenti da adottare per preparare una torta paradiso eccellente. Il primo è quello di utilizzare tutti gli ingredienti rigorosamente a temperatura ambiente. Il burro dovrà essere morbidissimo ma non sciolto (fuori dal frigo per almeno tre ore), e le uova vanno incorporate a cucchiaiate e delicatamente al composto di burro, soprattutto senza avere fretta di aggiungerne se non sono state ben incorporate le precedenti. Inoltre molta attenzione va fatta nello scegliere gli arnesi. Potrà sembrare faticosa l'idea di montare tutto a mano, senza l'ausilio dello sbattitore e solo con un cucchiaio di legno o con la spatola, ma è fondamentale affinchè il composto monti incorporando l'aria: proprio questo le darà la sua caratteristica sofficità nonostante sia una torta senza lievito.

Foto di yuichi.sakuraba