Come conservare la pasta fresca fino a 4 mesi: trucchi da conoscere

Se volete conservare la pasta fresca per vari mesi vi diamo noi tanti trucchi da conoscere!

pasta fresca con uova e macchinetta per stendere la sfoglia

Foto Shutterstock | Alvaro German Vilela

Oggi vi sveliamo i trucchi per conservare la pasta fresca fatta in casa per diversi mesi, e averla sempre a portata di mano come fosse appena fatta! Fare la pasta in casa è tornato di moda e molti di voi si chiedono quali sono i modi per conservarla pasta a lungo. Effettivamente ce n’è più di uno. Vediamoli.

Come conservare la pasta fresca

Pasta fresca senza uova
Foto Envato Elements | merc67

Anche la pasta fresca fatta in casa si può conservare con successo e se avete deciso di prepararne più di quante ve ne serve al momento, ecco i modi per averla sempre pronta, come appena fatta.

Se volete tenerla per qualche giorno, una volta preparata potete riporla in frigorifero. Il freddo la manterrà bene per 2 o 3 giorni, non di più. Questo metodo va bene per la sfoglia all’uovo, per le tagliatelle e per tutti gli altri formati di pasta non ripiena. Mettetela in un contenitore ermetico, ben distanziata o nelle bustine per alimenti ben chiuse, con una spolverata di farina.

pasta fresca al mattarello
Foto Pexels | Klaus Nielsen

Se volete usare il metodo dell’essiccazione mettete la pasta, anche la pasta fresca senza uova, ben stesa su una grata forata, in modo che l’aria passi attraverso, togliendo l’umidità. Girate la pasta di tanto in tanto in modo da seccarsi bene in modo uniforme. Anche questo metodo non è adatto alla pasta ripiena.

Invece per la pasta ripiena tipo ravioli ricotta e spinaci, suggeriamo di conservarla in freezer, dove potrà restare anche diversi mesi. Questo perché la farcitura umida tende a bagnare la sfoglia, se conservata in frigo. Quindi, dopo averla formata, disponete la pasta su un vassoio distanziandola, ponete a congelare e poi trasferitela in sacchetti per alimenti. Per cucinarla tuffatela nell’acqua bollente senza scongelarla.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.