Come fare (bene) la cotoletta: i consigli per impanare e cucinare alla perfezione

Come fare una cotoletta croccante e deliziosa? Ecco tanti consigli per impanare e cucinare una fettina panata senza errori, per i vostri secondi a base di carne, di pesce o verdure.

cotolette panate dorate e croccanti

Foto Shutterstock | Alessio Orru

Come fare la cotoletta a regola d’arte? Ecco tanti preziosi consigli per impanare e cucinare alla perfezione la cotoletta di carne, ma anche di pesce o vegetariana. Partiamo con vedere che tipo di carne ci vuole per fare la cotoletta classica, come fare una panatura croccante che non si stacca, come friggerla o farla al forno e le varianti vegetariane più gustose da realizzare.

La cotoletta è un secondo piatto di carne versatile, da presentare in tavola in tante occasioni, ma soprattutto è una pietanza molto amata dai bambini, per cui è utile sapere come renderla più appetitosa per accontentare i nostri piccoli buongustai.

Carne: la più adatta da utilizzare

fettine di carne panata per le cotolette
Foto Shutterstock | Gabriel Dominella

Che tipo di carne ci vuole per fare la cotoletta? Potete scegliere tra carne di manzo e vitello, o ancora carne di maiale, petto di pollo o fesa di tacchino. Nel caso di carne bovina prediligete i tagli più teneri, come il girello, la lombata, la coscia, lo scamone, la fesa, la controfesa o la noce. Nel caso di cotoletta alla milanese la carne adatta è il carrè di vitello.

Ricetta della cotoletta alla milanese

Cotoletta alla milanese
Foto Shutterstock | AS Food studio

La cotoletta alla milanese è un classico della cucina lombarda che prevede pochi semplici ingredienti e pochi passaggi per la cottura, ma il risultato è eccezionale, provare per credere!

Cotoletta alla valdostana

piatto con cotoletta alla valdostana con contorno di patatine
Foto Shutterstock | Reza Zaenong

La cotoletta alla valdostana è un secondo piatto è tipico della tradizione culinaria della Valle d’Aosta. Nutriente e golosa, questa fettina di carne impanata viene preparata con aggiunta di pancetta e fontina.

Cotoletta di maiale

fette di cotoletta di maiale con spicchi di limone
Foto Shutterstock | Alessio Orru

La cotoletta di maiale è una variante stuzzicante che potete realizzare anche al forno, per una cottura più leggera rispetto alla classica frittura.

Cotoletta di vitello

piatto con cotolette di vitello sovrapposte
Foto Shutterstock | Elflaco1983

La particolarità di questa cotoletta di vitello sta nella panatura croccante arricchita con le mandorle. Si prepara con la fesa di vitello ed è pronta in meno di 20 minuti!

Cotoletta di pesce

cotoletta di pesce
Foto Shutterstock | stockcreations

E se volete preparare qualcosa di diverso, non perdetevi la cotoletta di pesce, un piatto semplice ma delizioso fatto con il merluzzo o il pesce persico.

Come impanare la cotoletta

fettine panate crude con panatura croccante
Foto Shutterstock | Mironov Vladimir

La panatura classica per fare delle ottime fettine impanate è fatta di uova sbattute, nelle quali la inumidire la carne precedentemente battuta e perfettamente asciugata, che viene poi passata in abbonante pangrattato. Non serve altro, specialmente per fare le cotolette alla milanese. Per una panatura più croccante potete ripetere i passaggi ponendo per una seconda volta le fettine panate nell’uovo per poi passarle nuovamente nel pangrattato.

Come sempre in cucina c’è chi sperimenta, allora se volete fare la cotoletta senza uova potete passare le fettine di carne in una pastella fatta di farina e latte, o acqua, per poi passarle nel pangrattato. Potete anche usare la farina per ricoprire la carne, che poi va passata nell’uovo e infine nel pangrattato. C’è anche chi infarina le fettine, le passa nell’uovo e poi le frigge, o chi infarina solo la carne senza usare l’uovo, ma in questo caso otterrete delle scaloppine, non delle cotolette.

Come fare una panatura perfetta

donna mentre prepara le cotolette panate
Foto Shutterstock | Arikaff

Come fare una panatura perfetta e croccante senza il pane grattugiato? Premesso che la ricetta classica che vi abbiamo consigliato prima è imbattibile per ottenere delle panature croccanti e leggere per le vostre cotolette, vi segnaliamo alcune varianti da tenere a mente, specialmente se vi trovate senza qualche ingrediente.

Al posto del pangrattato potete usare mollica di pane sbriciolata e tostata in padella, grissini, cracker o fette biscottate triturate. E ancora farina di mais, farina di semola o farina di ceci. In alternativa possono andare bene anche pancarrè, pane per tramezzini o fette di pane in cassetta sbriciolati e tostati in un padellino per fargli perdere un po’ di umidità.

Per panature più gustose potete usare del formaggio grattugiato, un trito di erbe aromatiche, oppure aggiungere al pangrattato dei cornflakes, o granella di mandorle, pistacchi, noci, pinoli o nocciole.

Perché la panatura si stacca?

Uno dei motivo del distacco della panatura è l’aggiunta del sale nel pangrattato o nell’uovo. Basta evitare questo non unendo il sale e salare le cotolette solo dopo averle cucinate, quando sono ancora caldissime.

Vi diamo anche un altro piccolo consiglio prezioso: fate dei tagli sul bordo della carne per evitare arricciamenti vari e quindi il distacco della panatura.

Come friggere la cotoletta

padella i cui sta per friggere la cotoletta
Foto Shutterstock | fldlcc

Dopo la panatura vediamo come friggere le cotolette. Potete usare del burro (anzi dovete usare del burro, meglio se chiarificato, per fare le cotolette alla milanese) oppure dell’olio. L’olio da preferire è un tipo con alto punto di fumo, cioè che sopporta bene le altissime temperature senza bruciare, come l’olio di arachidi. La temperature dell’olio deve essere di circa 170 gradi.

Come vedere se l’olio è pronto per la frittura, se non si ha un termometro da cucina? Seguite il metodo della nonna usando uno stuzzicadenti, immergetelo nell’olio e se fa le bollicine potete procedere alla frittura. Per un fritto leggero e ”non unto” mettete poche fette di carne per volta, in modo che la temperatura dell’olio non si abbassi troppo velocemente ”impregnando” le cotolette e rendendole pesanti.

Cotoletta al forno, versione light

piatto con cotolette cotte al forno
Foto Shutterstock | carpe89

Se volete evitare la frittura potete sempre fare un’ottima cotoletta al forno, una versione light con meno grassi ma con tanto gusto. Come si procede? È molto semplice: usate una teglia bassa coperta di carta forno, adagiate sopra le fettine panate e spruzzate un po’ di olio sopra. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti girando a metà cottura.

Cotoletta al forno allo zafferano

La ricetta della cotoletta al forno allo zafferano è solo un esempio di come potete realizzare una cotoletta light ma golosa e saporita.

Come fare una cotoletta vegetariana

Melanzane impanate
Foto Shutterstock | denio109

Se invece non volete mangiare carne potete sempre preparare una squisita cotoletta vegetariana, ad esempio usando le bistecche di soia, oppure delle fette di melanzane impanate, delle cappelle di funghi panati e fritti oppure delle fette di caciocavallo impanato, un piatto straordinariamente goloso che vi consigliamo di provare, se ancora non lo conoscete!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti