Friarielli sott'olio, ricetta della nonna per una conserva rustica e sfiziosa

Vi sveliamo la ricetta della nonna dei friarielli sott'olio, una conserva classica che fa parte della tradizione culinaria campana.

Friarielli sott'olio ricetta

Friarielli sott'olio - Foto Facebook @Stefania Schiattarella

Ecco come fare la ricetta dei friarielli sott’olio, una conserva tipica della cucina campana che è facile da realizzare in poco tempo.

I friarielli sono un tipo di verdura tipica della Campania, caratterizzata da foglie verdi e tenere che hanno un sapore leggermente amarognolo. Sono ottimi da saltare in padella oppure si possono conservare per poterli assaporare anche durante il periodo dell’anno in cui non sono di stagione.

Preparare i friarielli sott’olio è molto semplice, la verdura è prima lessata e poi conservate sott’olio extra vergine di oliva, generalmente insieme ad aglio, peperoncino e aromi come prezzemolo o mentuccia. La ricetta della nonna che vi proponiamo è proprio classica, con un metodo semplice che tutti possono realizzare.

Ricetta dei friarielli sott’olio

Per gustare al meglio i friarielli sott’olio in tutta la loro bontà tenete presente che occorrerà poi farli riposare per alcune settimane in modo che i sapori si stabilizzino. Questo processo di conservazione sott’olio permette di prolungare la durata della vostra conserva per diversi mesi.

Friarielli sott'olio ricetta

Friarielli sott’olio fatti in casa – Foto Facebook @Stefania Schiattarella

I vostri friarielli sott’olio e adeguatamente conservati si mantengono gustosi nel tempo e potrete usarli come antipasto oppure come contorno a secondi piatti di ogni tipo. E ancora saranno ottimi per arricchire insalate, per farcire la pizza o i panini, per rendere più sfiziosi i crostini o anche per condire piatti di pasta o di riso.

Ingredienti

  • 1 litro di acqua
  • 1 kg di friarielli già puliti
  • Mezzo litro di aceto
  • Olio extra vergine di oliva
  • Aglio qb
  • Peperoncino qb
  • Sale qb

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione della ricetta dei friarielli sott’olio lavando la verdura, eliminate le foglie danneggiate e le parti più coriacee, quindi recuperate solo le parti tenere delle foglie e le cime dei friarielli.
  2. Lavate nuovamente le parti che poi andrete a utilizzare per la conserva. Sciacquate i friarielli in acqua fredda e poi metteteli a scolare. Dovrete ricavare un chilo di friarielli puliti.
  3. A questo punto prendete una pentola molto grande e versateci dentro l’acqua e salatela, poi unite anche l’aceto e portate a ebollizione.
  4. Calate i friarielli nella pentola e cuocete fino a che che l’acqua riprende a bollire, proseguite la cottura per due minuti e poi scolateli prendendoli con un mestolo forato e adagiandoli in uno scolapasta.
  5. Versate i friarielli cotti su di un canovaccio perfettamente pulito e igienizzato. Fate raffreddare e asciugare per una intera notte.
  6. Ora potete condire i friarielli, metteteli in una insalatiera e unite l’aglio tagliato a pezzi, il peperoncino e l’olio extra vergine d’oliva.
  7. Sistemate i friarielli all’interno di barattoli perfettamente sterilizzati, schiacciateli per evitare bolle d’aria e coprite il tutto con altro olio.
  8. Tappate i barattoli e teneteli a riposo per circa due settimane prima di portarli in tavola. Se prelevate poche quantità ricordate di aggiungere olio per tenerli sempre coperti.

Se vi piacciono le conserve fatte in casa scoprite anche le altre ricette di verdure sott’olio che abbiamo raccolto per voi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti