Panicia (minestra di orzo)

panicia cucina ladina

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

panicia cucina ladina 
La panicia è una zuppa della tradizione gastronomica ladina, cioè delle valli dolomitiche, a base di orzo, carne di maiale affumicata, fagioli e varie verdure come carote, sedano e cipolla. La preparazione richiede dei tempi di cottura lunghi ma una semplicità nell’esecuzione. I fagioli rigorosamente secchi, devono essere fatti stare in acqua per la notte precedente, per esempio. Le verdure vanno tagliate a dadini e messe con l’orzo, i fagioli e la carne, a bollire per circa un’ora. La zuppa è servita, con l’accortezza di tagliare a pezzetti la carne e ricollocarla nella pentola. Una foglia di alloro non guasta a dare sapore.

Ingredienti

  • 800 g di orzo perlato
  • Una piccola manciata di fagioli secchi
  • 1 carota
  • Mezza cipolla
  • Una piccola costa di sedano
  • Una fetta di carne di maiale affumicata
  • Sale

Preparazione

Pulite la carota, la cipolla e il sedano, e tagliateli a dadini. 
 
Mettete le verdure in una pentola con l’orzo, i fagioli (dopo averli fatti stare a bagno dalla sera prima) e la carne affumicata. 
 
Versate nella pentola due litri di acqua e un pizzico di sale, incoperchiate e lasciate cuocere per circa un’ora. 
 
A fine cottura togliete la carne dalla zuppa per tagliarla a dadini e rimescolarla al tutto. Servite. 

Parole di Deborah Di Lucia