Baccalà alla sarda

Baccalà alla sarda

  • facile
  • 1 ora e 15 minuti
  • 4 Persone
  • 490/porzione

Il baccalà alla sarda è un secondo piatto regionale, preparato in umido con le patate, in realtà potremmo considerarlo un piatto unico. Nella nostra ricetta infarineremo leggermente il baccalà, faremo un soffritto con la cipolla e il sedano, ma potete invece far dorare semplicemnete l’aglio, potete aggiungere le olive nere o i capperi, usare i pomodori maturi o la passata di pomodoro, diciamo pure che la base del piatto è costituita dal baccalà, naturalmente, e dalle patate con cottura in umido in rosso, e le varianti dipendono anche dalle ricette di famiglia o dal gusto personale.

Ingredienti

  • 750 gr di baccalà ammollato
  • 450 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 500 gr di pomodori maturi o passata di pomodoro
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 mazzettto di prezzemolo o basilico
  • 1 bicchiere di vino bianco secco

baccalà alla sarda

Preparazione

  1. Scolate il baccalà, tagliatelo a pezzi e infarinatelo.
  2. Preparate in un tegame a bordi medi un soffritto di sedano e cipolla con olio extra vergine di oliva.
    Non fate bruciare ma piuttosto appassire leggermente le verdure.
  3. Aggiungete nel tegame il baccalà, rosolatelo, versate il vino bianco e lasciatelo sfumare.
  4. Infine aggiungete le patate tagliate a cubotti e i pomodori o la passata, coprite e fate cuocere per circa 40-45 minuti.
    Se unite anche i capperi o le olive fatelo a metà cottura.
  5. Inserite il basilico o il prezzemolo 10 minuti prima che sia pronto e servite caldo.
 
Se volete provare altre ricette di baccalà cucinato in modo simile potete provare il baccalà alla siciliana o il baccalà in umido.  
Foto di Patrizia Ferraglioni

Parole di Manuela Deleo