Polenta alla toscana con cavolo nero

Polenta alla toscana con cavolo nero

  • facile
  • 1 ora e 45 minuti
  • 4 Persone
  • 367/porzione

Questa ricetta è la variante toscana della polenta tradizionale: è un piatto che sfrutta le proprietà salutari di questo ortaggio di stagione, il cavolo nero. Si tratta di un piatto unico ma nei pranzi più importanti viene abbinato a spezzatini, carni cotte con del sugo o salsicce fatte sulla brace.

Ingredienti

  • 300 gr di farina gialla
  • 300 gr cavolo nero
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • qualche foglia di salvia
  • 1 foglia di alloro
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

polenta alla toscana con cavolo nero

Preparazione

  1. Preparate il cavolo che dovrete aggiungere a metà cottura della polenta.
  2. Privatelo delle coste più dure, lavate le foglie e tagliatele a striscioline.
  3. Preparate un trito di sedano, carota e cipolla e fatelo appassire con 3 cucchiai d’olio in una padella.
  4. Aggiungete 100 gr di pancetta affumicata.
  5. Unite al trito le striscioline di cavolo, salate, pepate e cuocete per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto.
  6. A questo punto iniziate a preparare la polenta: in un ampio paiolo (se non lo avete basterà una pentola molto capiente) versate 1 e ½ litro d’acqua salata.
  7. Quando inizierà a bollire, versatevi a pioggia la polenta e mescolate bene. Fate attenzione che non si formino grumi.
  8. Cuocete per un’ora, mescolando in continuazione con un mestolo di legno, sempre nello stesso senso e staccando la polenta dai bordi. E’ una fase un po’ noiosa, per questo consiglio di dotarsi di quei bracci meccanici che si trovano in vendita a prezzi contenuti.
  9. A metà cottura, unite il cavolo nero e continuate a cuocere mescolando.
  10. Quando la polenta sarà pronta, rovesciatela su una spianatoia.
  11. C’è chi la serve così in tavola, abbinandola alle carni, e chi invece la fa raffreddare un poco e la taglia a fette rettangolari che poi fa dorare in padella con pochissimo olio.
  12. L’importante è che comunque sia servita ben calda.
 
Foto di Eve Fox

Parole di Claudia