Qual è il momento ideale per salare la pasta? I trucchi che non conoscevi

Salare la pasta è uno dei momenti più importanti della preparazione di qualsiasi tipo di ricetta, ma non tutti sanno che bisogna seguire delle regole ben precise. Ecco i nostri consigli per un risultato a regola d'arte!

chef impegnata a salare la pasta

Foto Shutterstock | VasiliyBudarin

Quando cuciniamo la pasta ci sono alcuni errori da non commettere per non rischiare di portare in tavola un piatto fatto male. Ad esempio non tutti sanno qual è il momento ideale per salare l’acqua della pasta. Scopriamolo!

Quando salare la pasta

Salare la pasta correttamente è fondamentale per la buona riuscita di una ricetta. Quando state preparando un piatto di pasta ricordate che il sale va aggiunto in un momento preciso. Non quando l’acqua è ancora fredda, né quando la pasta è già in cottura, ma esattamente quando l’acqua comincia a fare le prime bollicine. Ossia con l’acqua molto calda, quasi in ebollizione. Quando l’acqua tornerà a bollire potrete calare la pasta desiderata e cominciare la cottura.

Quanto salare la pasta e quanta acqua usare

Altra domanda fondamentale: quanto sale usare per la pasta? La dose esatta è di 7 grammi ogni 100 grammi di pasta. Inoltre tenete presente che è sbagliato mettere a bollire troppa acqua: la regola da seguire è un litro ogni etto di pasta.

Ed ora vediamo tre ricette sfiziose di pasta facili da fare che appartengono alla tradizione culinaria italiana.

Bucatini all’amatriciana

Bucatini all'amatriciana
Foto Shutterstock | Alessio Orru

La ricetta tradizionale dell’amatriciana prevede l’utilizzo della sola padella per soffriggere il guanciale, il vero protagonista della pasta all’amatriciana, senza l’aggiunta di olio o burro. Pecorino e pomodori completano questo piatto laziale tanto amato in tutta Italia.

Pasta alla zozzona

pasta tipo rigatoni alla zozzona con salsiccia e guanciale
Foto Shutterstock | Ostranitsa Stanislav

La pasta alla zozzona è un primo piatto ricco ma semplice da fare, che racchiude in sé gli ingredienti tipici di grandi classici laziali. Ovvero guanciale, salsiccia, uova, pecorino romano, cipolla e pomodori. Il suo nome deriva proprio dalla ricchezza del condimento che la rende speciale.

Pasta alla siciliana

pasta ca muddica, pasta mollicata primi piatti siciliani
Foto Shutterstock | from my point of view

La pasta alla siciliana è un piatto semplice e povero, arricchito con pangrattato o mollica. Si possono aggiungere le acciughe (o alici) in bianco, e poi ancora pinoli o pistacchi e uvetta sultanina. Un primo dal gusto straordinario ma davvero molto semplice da realizzare e ottimo sia a pranzo che a cena.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.