5 tipi di sale e i loro migliori abbinamenti in cucina

In commercio possiamo trovare tantissimi tipi di sale da cucina, ma ci sono alcuni sali gourmet speciali e adatti a esaltare i sapori di determinate pietanze. Vediamo quali sono questi tipi di sale e come usarli per le nostre creazioni culinarie.

cucchiai con tipi di sale da cucina

Foto Shutterstock | Igor Palamarchuk

Quanti tipi di sale da cucina esistono? Moltissimi, diversi tra loro anche esteticamente, e ognuno dona un sapore particolare ai piatti grazie alle sue caratteristiche organolettiche. Ma come scegliere il sale da cucina migliore e come abbinarlo ai piatti? Quale differenza c’è tra il sale rosa dell’Himalaya e il sale nero di Cipro? Vediamolo insieme di seguito con una piccola guida ai sali da cucina gourmet: quali sono e come usarli al meglio per le nostre pietanze a base di carne, pesce, verdure e frutta.

1. Sale Rosa dell’Himalaya

Cucinare senza sale
Foto Envato | Lana_M

Il Sale Rosa dell’Himalaya deve il suo colore alla presenza di ossido di ferro e altri metalli, è un sale molto mineralizzato. Nonostante il nome, questo sale non proviene dall’Himalaya ma viene raccolto in miniere del Pakistan, nella regione del Punjab. Come abbinare il sale rosa alle pietanze? Tra i tipi di sale selezionati per questa guida, quello rosa è particolarmente indicato per condire piatti speziati come la quinoa al curry.

2. Sale Rosso delle Hawaii

ciotola di sale rosso delle Hawaii
Foto Shutterstock | Dream79

Il tipico colore del Sale Rosso delle Hawaii è dovuto a un’argilla di origine vulcanica presente nell’arcipelago delle Hawaii che rilascia grandi quantità di residui ferrosi. Si caratterizza per il sapore terroso e il retrogusto amaro. Il sale rosso delle Hawaii è ideale per la carne alla brace, e in genere per gli arrosti di carne anche in abbinamento con erbe aromatiche.

3. Sale blu di Persia

blocchi di sale blu di Persia
Foto Shutterstock | anna.q

Il Sale Blu di Persia deve il suo colore alla presenza di un minerale in alta concentrazione, la silvinite. Questo sale è estratto dalle miniere di salgemma in Iran, ha un sapore forte anche grazie al fatto di essere ricco di cloro e potassio. Si usa ottimamente con la carni bianche o con il pesce come il salmone alla griglia. Per apprezzarlo al meglio va macinato direttamente sui piatti.

4. Sale Affumicato di Danimarca

sale affumicato della Danimarca
Foto Shutterstock | HandmadePictures

Il Sale Affumicato di Danimarca, come dice il nome, è un sale che ha un gradevole gusto derivante dall’affumicatura naturale realizzata con legno di faggio. Ha un sapore intenso che trasferisce alle pietanze e può essere abbinato perfettamente a piatti a base di carne come la tagliata di manzo o entrecote.

5. Sale Nero di Cipro

sale nero gourmet
Foto Shutterstock | Dream79

Infine, tra i tipi di sale più usati e apprezzati c’è il Sale Nero di Cipro, un sale marino integrale a cui viene aggiunto carbone vegetale di legni come betulla, salice e tiglio. Ecco spiegato il suo colore nero. Viene spesso usato per dare un tocco decorativo ai piatti, ma è perfetto con la frutta dato che è caratterizzato da un leggero retrogusto dolce e una texture leggermente croccante. Provatelo con una macedonia di frutta ricca!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.