Bignè antillani

bignè antillani

  • facile
  • 50 minuti
  • 6 Persone
  • 390/porzione

I bignè antillani sono dei particolari dolci di Carnevale, una trasformazione dei bignè fritti francesi nelle colonie delle Antille. L’influsso coloniale si è tradotto nell’uso delle spezie, cannella e noce moscata, e del lime per profumare questi leggeri e gonfi bignè. Ve li suggeriamo se amate le spezie o se volete qualcosa di nuovo rispetto alle nostre solite frittelle, oppure friggeteli insieme a quelle classiche per una super festa di Carnevale.

Ingredienti

  • 1/4 di litro di acqua
  • 125 gr di farina
  • 75 gr di burro
  • cannella in polvere q.b.
  • noce moscata grattugiata q.b.
  • 4 o 5 uova a secondo della loro grossezza
  • 3 cucchiai di zucchero
  • la buccia grattugiata di un lime
  • olio per friggere
  • zucchero a velo q.b.

bignè antillani

Preparazione

  1. Versate in una casseruola l’acqua, il burro, la cannella, la noce moscata, la buccia grattugiata del lime e lo zucchero.
  2. Quando il miscuglio inizia a bollire, buttate la farina tutta di un colpo e mescolate energicamente. Togliete dal fuoco e continuate a mescolare, e fate raffreddare.
  3. Unite un uovo, mescolate per farlo incorporare, poi unite il secondo e così via per le altre.
  4. Con l’aiuto di due cucchiai formate delle palline di impasto e gettatele nell’olio caldo.
  5. Fate cuocere fino a che i bignè non saranno ben dorati.
  6. Scolate i bignè con il ragno e metteteli a perdere l’eccesso di olio su carta da cucina.
  7. Spolverate con lo zucchero a velo e servite subito queste golose frittelle di Carnevale.
 
Foto di eyeleen

Parole di GIeGI

Da non perdere