Cardi alla perugina

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

I cardi sono una verdura di stagione, e questa ricetta propone di trasformarli in un ricco e saporito piatto. Visto gli ingredienti, consigliamo di considerarlo come un secondo, se non un piatto unico, e non un contorno.

Ingredienti

  • 800 g. di cardi
  • 1 limone
  • farina q.b.
  • 1 uovo
  • pan grattato q.b.
  • olio per friggere q.b.
  • 1 cipolla piccola
  • 100 g. di carne di manzo tritata
  • 800 g. di pomodori ben maturi, oppure equivalente quantità di pelati
  • 20 g. funghi secchi
  • 100 g. di fontina affettata
  • 1/2 bicchiere vino bianco secco
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 noce di burro
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

 
Pulite i cardi, tagliateli a pezzi, lavateli in acqua acidulata con il succo del limone, e poi lessateli in acqua leggermente salata. Scolateli.  
Infarinate i pezzi di cardi, passateli nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, e friggeteli fino a quando diventano ben dorati. Metteteli a perdere l’olio in eccesso su carta da cucina.  
Mettete l’olio d’oliva, il burro e la cipolla tritata in un tegame, e fate rosolare. Appena la cipolla sarà colorita, unite la carne tritata, mescolate, fate cuocere qualche minuto, e poi versate il vino, e fatelo sfumare. Unite poi i funghi secchi, prima ammollati in acqua e tritati, e i pomodori privati della buccia e dei semi. Salate, pepate e fate cuocere mezzora a fuoco moderato.  
Ungete una pirofila, ed iniziate a fare uno strato di cardi fritti, poi distribuite sopra un po’ del sugo preparato precedentemente, un po’ di fontina e di parmigiano grattugiato. Continuate fino ad esaurire gli ingredienti, ma l’ultimo strato deve essere fatto da fontina e parmigiano. Passate la pirofila in forno ben caldo per farla gratinare; cuocete fino a quando si formerà una bella crosticina dorata. Servite questi saporiti cardi subito.  
Foto da www.agraria.org, www.italgastro.ch, pro.corbis.com

Parole di GIeGI

GIeGI è stata collaboratrice di Buttalapasta dal 2008 al 2013, spaziando tra tutte le tipologie di ricette, con un occhio di riguardo a quelle della tradizione regionale.