Bianco mangiare alle nocciole

Bianco mangiare alle nocciole

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

bianco mangiare Il bianco mangiare è un dessert che prende il nome dal suo colore predominante, il bianco, possiede la consistenza gelatinosa di un budino ed è preparato con le mandorle o con le nocciole, il latte e la panna; la ricetta di questo dolce e risale al Medioevo, era molto diffusa in Francia ed arrivò nel nostro Paese nel dodicesimo secolo. I ricettari riportano che la ricetta è tipica della Sicilia (dove è preparato con il latte di mandorle), ma è possibile trovarla anche in altre zone di Italia, con piccole varianti da regione a regione, come ad esempio in Valle d’Aosta (dove si prepara con il latte di mucca).

Ingredienti

  • 300 gr di nocciole sgusciate
  • 3 dl di latte
  • 1/2 l di panna liquida
  • 25 gr di colla di pesce
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bicchierino di liquore di mandorle
  • 200 gr di zucchero

Preparazione

Immergete le nocciole nell’acqua bollente per un minuto, pelatele e pestatele finissime in un mortaio, poche alla volta e aggiungendo qualche cucchiaino di acqua fredda (eviterete che facciano l’olio). 
 
Unite il latte, mescolate un po’ e passate il composto attraverso un colino foderato con un telo ripiegato, facendo scendere il latte di nocciole in una terrina; strizzate il telo con forza e recuperate tutto il liquido. 
 
Aggiungete lo zucchero, la vanillina, la panna montata, il liquore e la colla di pesce ammollata in acqua fredda, strizzata e sciolta in in pentolino a fuoco dolcissimo. 
 
Versate il bianco mangiare in uno stampo dai bordi alti o negli stampini monoporzione e tenetelo nel frigorifero 3 ore prima di servirlo. 
 
Foto da: sucresale.cuisineblog.fr  

Parole di Waly

Da non perdere