Spritz

Spritz
  • Commenti (6)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

ricetta spritz cocktail

Lo spritz è sicuramente il più bevuto degli aperitivi in Italia, e si capisce benissimo le ragione di questo successo: è fresco, colorato, leggermente alcolico e si prepara facilmente. Però per essere precisi dovremmo parlare di spritz al plurale, visto che in pratica ogni barman ha la sua ricetta particolare per preparare questo cocktail, noi vi proponiamo la ricetta classica che prevede l’uso di Prosecco e Aperol e alcune tra le più note varianti, ma siamo pronti ad aggiungere alla nostra lista tutte quelle che vorrete suggerirci. Abbiamo detto che lo spritz è un cocktail moderatamente alcolico, ma questo non vuole assolutamente dire che potete berne due o tre, uno solo accompagnato da qualche stuzzichino è la scelta ideale per l’aperitivo.

Ingredienti per lo Spritz (dosi per un cocktail)

  • 6 cl di Prosecco
  • 4 cl di Aperol
  • mezza fetta di una arancia bio o almeno non trattata
  • acqua di seltz o soda q.b.
  • cubetti di ghiaccio q.b.

Preparazione

  1. Prendete un bicchiere, a scelta tra un tumbler o un bicchiere da vino molto grande, e riempitelo di cubetti di ghiaccio.

  2. Versate nel bicchiere il Prosecco, aggiungete uno spruzzo di seltz oppure uno schizzo di soda, ed infine l’Aperol, decorate con la fetta di arancia e servite subito. E ricordate che per ottenere uno spritz perfetto dovete aggiungere l’Aperol per ultimo, per evitare che finisca tutto sul fondo, e non mescolare per nulla (per non perdere le bollicine).

Le mille varianti della ricetta dello spritz
Vi abbiamo proposto la ricetta classica dello spritz con l’Aperol, ma visto che ogni barman di ogni città d’Italia ha la sua particolare ricetta, vi proponiamo anche le varianti più note:

  • spritz con il Campari, basta sostituire l’Aperol con il Bitter Campari, il gusto sarà più amaro e il colore più rosso;
  • sostituendo l’Aperol con il Martini Rosso si ottiene un sapore ed un colore più intensi;
  • preparare lo spritz usando un altro vino frizzante al posto del Prosecco, se scegliete un buon spumante il risultato sarà ancora migliore, ma non vi suggeriamo di optare per un frizzantino anonimo;
  • usare un vino bianco fermo al posto del Prosecco per fare lo spritz, di nuovo scegliendo un buon bianco aromatico si possono ottenere dei risultati interessanti;
  • rendere lo spritz ancora più leggero usando metà vino e metà acqua frizzante o seltz;
  • lo spritz con la granita al limone, basta usare della granita al limone nel bicchiere al posto del ghiaccio; lo abbiamo assaggiato in Sicilia ed è buonissimo.

Foto di gewoonbob

535

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 06/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Emy 11 settembre 2007 10:54

Ma davvero lo Spritz è diffuso in tutta Italia?!? Qui in Sicilia non l’ho mai visto… Secondo me è tipico del Nord!

Rispondi Segnala abuso
Chiara 11 settembre 2007 18:10

Anche in Toscana è poco diffuso secondo me e vedere Firenze nella lista (per non parlare di Signa!) mi stupisce non poco: nel mio bar in Maremma nessuno lo chiede mai (a parte qualche sventurato e inconsapevole ‘nordico’…)

Rispondi Segnala abuso
Simona 14 settembre 2007 13:04

Io devo dire di averlo visto a Milano, ma non spessisimo… e comunque nella variante aperol e prosecco!

Rispondi Segnala abuso
Cappecar 14 settembre 2007 21:01

Qui a parma si indica come 2/3 di prosecco + 1/3 di ciò che accompagna il nome spritz.
Esempio Campari Spritz: 1/3 campari, 2/3 prosecco.

Cmq i più diffuzi sono campari e aperol

Saluti!

Rispondi Segnala abuso
Roby 11 gennaio 2009 01:01

Ma cosa state li a litigare!! sveglia lo spritz giusto è lo spritz misto!
Lo spritz misto è la giusta commistione dei gusti, l’aperitivo perfetto..
E’ ideale per chi trova lo spritz all’Aperol troppo leggero e dolce e lo spritz al Campari troppo amaro.
Assaggiatelo al prossimo aperitivo e poi fateci sapere W il MISTO!!!
Date un’occhiate per farvi un’idea
http://www.facebook.com/group.php?gid=54808053974

Rispondi Segnala abuso
G.brianda 28 settembre 2010 14:19

Io faccio il barista a Sassari,in Sardegna,e ho una ricetta tutta mia che la gente trova gradevole. Bagno il bordo del bicchiere strisciandoci una buccia di limone, ci butto un po di zucchero col bicchiere rovesciato in modo tale che si attacchi alla parte bagnata (bordo). Verso aperol con una spruzzata di soda e una lacrima di gordon gin, ancora una spruzzata di buccia di limone dentro il bicchiere e una fetta d’arancia.

Rispondi Segnala abuso
Seguici