Pasta fredda vegetariana

Pasta fredda vegetariana

Tempo:
40 min
Difficoltà:
Facile
Porzioni:
4 Persone
Calorie:
355 Kcal/Porz

    Tra le tantissime ricette per preparare l’insalata di pasta non può mancare la pasta fredda vegetariana, a base di peperoni e melanzane. Questa pasta fredda è ideale per un picnic in collina, da portare in spiaggia quando si a voglia di un piatto freddo o in ufficio per un pranzo ipocalorico e sano. La ricetta che vi proponiamo è adatta anche a chi segue una dieta vegana ma, nulla vieta ai vegetariani o a chi cerca una pasta fredda con verdure di arricchire la ricetta aggiungendo del formaggio a cubetti, in scaglie o completando il piatto con una spolverizzata di grana padano o di pecorino romano grattugiati.

    La pasta con verdure non richiede un formato particolare, solitamente per la pasta fredda si preferisce utilizzare quella corta e, in questo caso un formato che raccolga bene i condimenti, come i fusilli o le farfalle.

    Ingredienti

    Ingredienti Pasta fredda vegetariana per quattro persone

    • 320 gr di pasta corta tipo farfalle
    • 1 costa di sedano
    • 1 peperone verde
    • 1 bicchiere di brodo vegetale
    • basilico q.b.
    • 1 cipolla bionda
    • 1 peperone rosso
    • 1 melanzana
    • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
    • sale e pepe q.b.

    Ricetta e preparazione

    Come fare la Pasta fredda vegetariana

    Iniziate la preparazione della vostra pasta fredda vegetariana lavando accuratamente tutte le verdure.

    Disponete la cipolla e il sedano su un tagliere e, con un coltello affilato, tritateli grossolanamente. Metteteli in una padella con due cucchiai di olio e fate soffriggere a fuoco basso.

    Tagliate i peperoni a metà e privateli dei semi. Poi affettateli per il lungo in modo da ottenere delle strisce.

    Con l’aiuto di un pelapatate private la melanzana della buccia esterna e tagliatela a cubetti.

    Aggiungete peperoni e melanzana nella padella, salate, pepate e fate cuocere per 15 minuti, versando il brodo vegetale.

    Mentre procede la cottura delle verdure, portate ad ebollizione l’acqua per la pasta e cuocete per il tempo indicato sulla confezione.

    Quando la pasta sarà al dente, scolatela e sciacquatela con acqua fredda per fermare la cottura.

    Versate la pasta nella padella con le verdure e mescolate a fuoco spento usando un cucchiaio di legno.

    Trasferite la pasta in una ciotola, condite con un filo di olio a crudo e riponetela in frigorifero per 20 minuti.

    Trascorso questo tempo, lavate qualche foglia di basilico e usatela per guarnire la vostra pasta fredda vegetariana.

    Come conservare la pasta fredda vegetariana

    La pasta fredda vegetariana, come tutte le ricette dell’insalata di pasta, va gustata fredda. Tuttavia potete conservarla in frigorifero solo per 1-2 giorni al massimo, se non volete rischiare che perda il suo sapore e la sua consistenza.

    Ricordatevi di coprire il recipiente della vostra pasta con della pellicola per alimenti, oppure utilizzate un contenitore a chiusura ermetica.

    Varianti della pasta fredda vegetariana

    La pasta fredda vegetariana può esser preparata usando qualsiasi tipo di verdura, scegliete tra quelle di stagione e cuocetele in padella per creare il condimento che più vi piace. Potete anche ridurle in crema con un frullatore a immersione, così da ottenere una pasta fredda vegetariana cremosa che potrete arricchire con qualche fogliolina di basilico o con della frutta secca tagliata grossolanamente. Alla crema di verdure potete aggiungere anche un po’ di ricotta fresca o di formaggio morbido.

    Al condimento a base di verdure potete poi unire dei cubetti di mozzarella, o di scamorza oppure delle scaglie di grana.

    Una ricetta sfiziosa e fresca è quella della pasta fredda con melanzane e feta, ideale per l’estate; altrettanto buona è anche la pasta fredda con melanzane, ceci e menta.

    Photo by Melinda Fawver/Shutterstock.com

    VOTA:
    4.3/5 su 5 voti