baba

  • media
  • 2 ore
  • 6 Persone
  • 250/porzione

baba Il babà è un dolce tipico della cucina campana, composto da un impasto lievitato e imbevuto di rum. Il babà napoletano, forse la versione più conosciuta in tutto il mondo, è preparato con la stessa cura anche in altre regioni del sud: la ricetta originale parte dalla tradizione polacca che dà il nome a questo dolce. In polacco infatti ‘baba’ significa ‘nonnina’ e a quanto pare sembra sia stato inventato da Stanislao Leszczyński, il re polacco esiliato in Lorena, che decise di far aggiungere dello sciroppo al rum a un dolce tipico di quella zona, ovvero il Gugelhupf, in quanto troppo asciutto. Da questa intuizione, e dall’estro dei cuochi francesi, la ricetta del babà è giunta fino a Napoli, dove è diventato un vero e proprio simbolo delle pasticcerie locali e della città. Nonostante le apparenze, i babà possono essere realizzati anche a casa e sono anche molto facili da preparare e risultano perfetti da proporre a fine pranzo o nelle occasioni più importanti.

Ingredienti

  • 250 grammi di farina
  • 20 grammi di lievito di birra
  • 40 grammi di zucchero
  • 250 ml di latte tiepido
  • 50 grammi di burro fuso tiepido
  • La buccia grattugiata di mezzo limone
  • 3 uova
  • Un pizzico di sale
  • Burro per ungere
  • 15 grammi di pane grattugiato
  • 250 ml di acqua
  • 150 grammi di zucchero
  • 60 ml di rum di buona qualità

Preparazione

  1. Mettere la farina in una terrina, fare un incavo nel mezzo e sbriciolarci il lievito di birra.

  2. Aggiungere 10 grammi di zucchero e diluire tutto con il latte tiepido, poi lasciare riposare l’impasto per un quarto d’ora.

  3. Dopo questo tempo riprendere il composto e incorporare il burro fuso, i 30 grammi di zucchero rimanenti, un pizzico di sale, la buccia grattugiata del limone e le uova.

  4. Lavorare bene l’impasto fino a che sarà diventato liscio ed omogeneo, lasciare quindi riposare per altri 10 minuti.

  5. Imburrare e spolverizzare col pane grattato gli stampini a forma di cilindro, adatti per i babà (se non avete a disposizione questi stampini, potete tranquillamente usare uno stampo per ciambelle o budini da poter mettere in forno), versare dentro l’impasto in modo da riempire lo stampo per due terzi.

  6. Lasciare lievitare fino a quando il composto avrà raggiunto il bordo degli stampini, calcolate circa due ore.

  7. Mettere in forno per 20 minuti a 180 gradi (40 minuti nel caso si stia usando lo stampo grande da budino), togliere poi il babà dal forno e lasciare raffreddare completamente prima di procedere alla fase dell’inzuppo.

  8. In un pentolino mettere l’acqua con 150 grammi di zucchero, portare ad ebollizione e spegnere quando lo zucchero sarà sciolto e il liquido sarà perfettamente cristallino.

  9. Aggiungere la buccia grattugiata di mezzo limone e il rum e lasciatelo riposare per una decina di minuti.

  10. Prendete quindi i babà e bucherellateli in superficie. Inzuppateli con la bagna al rum ancora tiepida e ripetete l’operazione più volte, finchè appunto non sarà completamente assorbita.

  11. Fate riposare i babà e quando saranno freddi serviteli pure.

Varianti per farcire il babà col rum Per perfezionare la ricetta dei babà proposta qui, possiamo usare anche golose farciture, come ad esempio ciuffi di panna montata o morbida e delicata crema pasticcera. Basterà tagliare per il lungo ogni babà e farcirlo con panna o crema, a seconda delle preferenze, e guarnirli successivamente con delle amarene sciroppate. Foto di mariateresat.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere