Ciambelline sarde

Ciambelline sarde

  • facile
  • 1 ora e 30 minuti
  • 8 Persone
  • 340/porzione

Se siete stati cattivi e la Befana vi ha portato solo del carbone (di quello vero) potete prepararvi queste deliziose ciambelline: la ricotta e le patate rendono soffice la pasta, e l’aggiunta finale del miele le rende dolcissime. Questo dolce, tipico della tradizione sarda, è molto semplice da preparare e accontenterà tutti i vostri ospiti, anche quelli più esigenti. Ma attenzione, si tratta sempre di un alimento fritto ed è bene non abusarne.

Ingredienti

  • 250 gr di patate
  • 150 gr di ricotta
  • 50 gr di zucchero
  • 30 gr di lievito di birra
  • 2 uova
  • 500 gr di farina
  • 1 arancia ed 1 limone
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 bicchierino di grappa
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 pizzico di sale
  • olio per friggere monoseme (o girasole o mais o arachide) q.b.
  • miele fluido o zucchero semolato q.b.

ciambelline sarde

Preparazione

  1. Lessate le patate, sbucciatele e passatele al passaverdura o allo schiacciapatate assieme alla ricotta.
  2. Mettete il passato in una ciotola, e mescolatevi le uova, lo zucchero, lo zafferano e la buccia grattugiata di ½ limone, il succo dell’arancia, il lievito sciolto nel latte tiepido ed un pizzico di sale.
  3. Aggiungete ora la farina a manciate lavorando l’impasto, usate tutta la farina oppure un po’ meno o un po’ di più per ottenere un impasto morbido ma consistente (la consistenza dipende dal tipo delle patate e della ricotta).
  4. Lavorate energicamente l’impasto.
  5. Formate una palla con la pasta, avvolgetela con uno strofinaccio e mettetela a riposare per un’oretta in un luogo tiepido.
  6. se preparate questo impasto in inverno, fatelo lievitare nel forno con la luce accesa
  7. Quando la pasta è lievitata, prendetene dei pezzetti, formate con essi dei filoncini di circa 15 cm. di lunghezza, e chiudeteli a ciambella.
  8. Friggetele in olio caldo, fino a quando saranno dorate e gonfie.
  9. Servitele subito pennellate con il miele fuso, oppure se non le volete appiccicose spolveratele con lo zucchero a velo.
 
Foto da Marco Segato

Parole di GIeGI