Crescia pasqualina

crescia pasqualina

  • facile
  • 1 ora e 30 minuti
  • 6 Persone
  • 150/porzione

Nelle Marche la Crescia è un’istituzione e se ne preparano infinite varianti: con la farina di mais o con strutto e lardo di maiale, o ancora con uova e ricotta. La versione che vi proponiamo è quella della Crescia pasqualina. Questa torta salata è molto semplice ma ricca in calorie: nell’impasto sono presenti pecorino e parmigiano grattugiati in buone quantità. È tradizione nelle Marche mangiarla il giorno di Pasqua con le uova sode benedette.

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 50 gr di pecorino grattugiato
  • 50 gr di burro
  • 100 ml di olio di oliva
  • 150 ml di latte
  • 5 uova
  • 60 gr di lievito di birra
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

crescia pasqualina

Preparazione

  1. Fate sciogliere il lievito di birra nel latte.
  2. Setacciate 500 gr di farina in una terrina e disponetela a cratere.
  3. Versatevi dentro le uova, il pecorino e il parmigiano grattugiati, il latte con il lievito, l’olio, il burro fuso e un pizzico di sale e pepe.
  4. Lavorate il tutto con le mani fino a ottenere un impasto morbido.
  5. Formate con l’impasto una palla e mettetela in una ciotola infarinata coperta da un canovaccio.
  6. Fate lievitare per almeno 3 ore in un luogo tiepido.
  7. Ungete una pirofila dal bordo alto e trasferitevi a pasta.
  8. A cottura ultimata sfornate la crescia e lasciatela raffreddare.
  9. La crescia pasqualina si serve fredda accompagnata da salumi e formaggi.
 
Foto di pietro faggiani

Parole di Deborah Di Lucia

Da non perdere