Taboulè al curry

Taboulè al curry

  • default-difficolta
  • default-
  • 1 Persone
  • n.d.

Oggi vi spiego come fare il taboulè al curry, una variante della classica ricetta del taboulè, l’insalata di burghul libanese che ormai è famosa e apprezzata in tutto il mondo. In questa variante oltre al curry useremo del pesce a filetti, così potete servire questo piatto direttamente come piatto unico.

Ingredienti

  • 150 gr di burghul
  • 300 gr di filetto di branzino
  • 150 gr di pomodorini
  • 140 gr di cipolla rossa
  • 1 rametto di menta
  • 1 pizzico di curry
  • 40 ml di olio di oliva
  • sale
  • pepe

Preparazione

 
Portate a ebollizione un litro di acqua con il sale, immergete il branzino e scottatelo per 15 minuti. Nel frattempo lavate i pomodorini, tagliateli a metà e togliete i semi e l’acqua di vegetazione, tagliateli a spicchietti di mezzo centimetro, sbucciate la cipolla e affettatela sottilmente.  
Sgocciolate il branzino e fatelo a pezzi medio grossi. Versate il burghul in una ciotola e versate a filo 150 ml dell’acqua in cui avete cotto il pesce, in ogni caso seguite le indicazioni sulla confezione. Con una forchetta sgranate i chicchi e lasciate assorbire l’acqua, fate riposare per 5 minuti. Aggiungete i pomodori, la cipolla e il branzino, mescolate per amalgamare gli ingredienti, coprite con la pellicola e fate riposare in frigorifero per 10 minuti.  
Lavate la menta, asciugatela e dividetela in ciuffetti, togliete il taboulè dal frigorifero e aggiungete il curry, poi mescolate con cura per distrubuirlo bene, condite con olio, sale e pepe, decorate con la menta e servite.  
Foto da: www.eggbop.com www.kilicas.com.tr eatme.greyfuse.net  

Parole di Serena Vasta

Da non perdere