Spesa di gennaio

La spesa di gennaio: frutta e verdure di stagione

Quali sono i prodotti di stagione del mese di gennaio che possiamo trovare in vendita e le migliori ricette da preparare per esaltarne i sapori.

1 di 1

1 di 1

Spesa di gennaio
Foto Shutterstock | AshTproductions

La spesa di stagione a gennaio prevede prodotti gustosi, freschi e genuini visto che con molta probabilità saranno coltivati all’aria aperta, e non in serra, e con un ridotto uso di sostanze chimiche. Inoltre questi prodotti sono in generale i più economici. Mangiare tanta frutta e verdura, soprattutto quella di stagione, è poi un modo per ritornare in forma dopo gli eccessi alimentari delle feste natalizie. Vediamo insieme qualche consiglio per scegliere i prodotti giusti da mettere nel carrello della vostra spesa di gennaio in questo mese così freddo e uggioso.

Bietola

Conosciuta anche come bieta, è un ortaggio di stagione a foglia verde e si presta alla realizzazione di tantissimi piatti. Solitamente è utilizzata al vapore, lessa oppure con un po’ di pomodorino come contorno, ma le ricette con le bietole includono anche primi e secondi piatti ricchi di sapore. Cliccate sul titolo sopra per scoprire tutte le pietanze che si possono preparare in poche e semplici mosse.

Broccoli

In questo periodo possiamo trovarne in più varietà. Dal classico broccoletto romanesco alla qualità cime di rapa. A seconda della tradizione regionale: il termine broccolo può essere inteso per più ortaggi. Cliccate sul titolo sopra per scoprire le migliori ricette con i broccoli.

Carciofi

carciofi ripieni di carne
Foto Shutterstock | Brent Hofacker

Il carciofo è una pianta che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Si presta per la preparazione di antipasti, primi, secondi e, ovviamente, contorni. Potrete realizzare piatti delle tradizioni regionali, come per esempio i carciofi alla giudia o alla romana, ma anche tantissime portate super sfiziose che li vedono co-protagonisti con proteine importanti come crostacei e tagliate di carne.

Finocchio

Il finocchio non può proprio mancare nel carrello della spesa di stagione a gennaio. È composto per il 90% di acqua, per l’1,3% da proteine e il 3% da fibre. Conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà aromatiche, il finocchio è molto indicato per chi ha difficoltà digestive, aerofagia, vomito e nell’allattamento per ridurre le coliche d’aria nei bambini. È inoltre diuretico, carminativo, antiemetico, antispasmodico e antinfiammatorio. Una dieta a base di finocchio è ideale per tornare in forma dopo i numerosi pasti e le corpose cene natalizie.

Cardi

Il cardo è una pianta della famiglia delle Asteraceae. Possiamo sia prepararli al forno che in padella, magari con un po’ di pomodoro pelato. Le ricette che si possono preparare con i cardi sono tantissime e tutte super sfiziose: l’importante è partire da una buona pulizia del fusto prima di utilizzarli in cucina.

Porri

Dal sapore unico e inconfondibile, i porri si sposano benissimo sia con altre verdure che con carne e pesce. Sono un ingrediente saporito che possiamo anche inserire nel ripieno della pasta fresca oppure per farcire torte salate.

Rape

La rapa contiene vitamina C, fosforo, fibre, vitamina B6, calcio, manganese, potassio e indoli. In questo periodo dell’anno, le rape sono più tenere e gustose. Una dieta a base di rape è ideale per tornare in forma e perdere qualche chilo dopo gli abbondanti pasti e le numerose cene natalizie.

Cavolfiore

cavolfiore gratinato al forno
Foto Shutetrstock | AS Food studio

Il cavolfiore è una varietà di Brassica oleracea dalle caratteristiche anti-aging, antiossidanti e anti-tumorali poiché è ricco di vitamina C, potassio e fibre. È consigliato per purificare e ripristinare la funzionalità intestinale ed epatica dopo periodi di cattiva alimentazione. È ideale in cucina per contorni e primi piatti. Avete mai preparato un contorno di cavolfiore gratinato? No, cliccate su per scoprire questa e altre ricette con il cavolfiore!

Cicoria

Spesso confusa con la catalogna (una sua varietà), la cicoria è una pianta erbacea appartenente alla famiglia Asteraceae. Ha proprietà depurative, disintossicanti, diuretiche ed è leggermente lassativa. Una verdura invernale che è molto utile per il fegato in quanto ne migliora le funzioni. Si possono preparare tante insalate o squisite pietanze con le cicorie. Qualche esempio? Le fave con le cicorie! Uno dei piatti tipici dell’arte culinaria pugliese.

Barbabietola rossa

La barbabietola rossa è una pianta appartenente alla famiglia Chenopodiaceae che è ricca di zuccheri, sali minerali e vitamine. Ha proprietà dietetiche e salutari poiché assorbe le tossine dalle cellule e ne facilita l’eliminazione. È molto indicata per un’alimentazione sana poiché è depurativa, mineralizzante, antisettica e ricostituente. Tra le ricette che potete preparare, vi consigliamo la zuppa di barbabietole, semplicemente strepitosa!

Mandarino

Il mandarino è uno dei tre agrumi originali del genere Citrus assieme al cedro e al pomelo. Dei tre è l’unico frutto dolce. Il mandarino ha notevoli proprietà terapeutiche poiché è ricco di vitamina C, fibre, carotene, ferro, magnesio e acido folico. I mandarini hanno un profumo agrodolce e aromatico. Sono consumati come frutta fresca o lavorati nella produzione di marmellate e frutta candita.

Da notare la differenza fra mandarino e mandarancio: il mandarancio è un agrume ibrido tra il mandarino e l’arancia. Esistono diverse varietà, ma in Italia la più conosciuta è la clementina. È ricco di vitamina C, che è molto utile al nostro organismo soprattutto in questo periodo per affrontare e combattere i raffreddori stagionali. Il loro apporto calorico è pari a 53 kcal per 100 grammi. Con questo agrume si possono realizzare diverse ricette, tra cui l’insalata di finocchi e mandaranci.

Arancia

Cocktail Sex on the beach
Foto Shutterstock | Africa Studio

Un altro tipico frutto invernale è l’arancia. Questo agrume è molto apprezzato per via delle sue numerose proprietà benefiche: favorisce la digestione, è antiossidante, depura l’organismo, stimola l’attività cerebrale, allevia i dolori dello stomaco. Le arance sono ricche di vitamine soprattutto la C e la A, ma anche una larga parte di quelle del gruppo B.

Pera

La pera è il frutto delle piante del genere Pyrus a cui appartengono molte specie differenti. È ricca di fibre, zuccheri semplici e potassio che la rendono perfetta per una dieta iposodica. È un frutto facilmente digeribile. La pera contiene inoltre vitamina C, sali minerali, tannino, acido malico e citrico. In cucina si possono preparare tante ricette dolci con le pere, scopritele cliccando sul titolo sopra.

Kiwi

Il kiwi è un frutto ricco di vitamina C (85 mg/100 g), potassio, vitamina E, rame, ferro e fibre. Questo frutto rende la pelle più elastica e riduce le rughe, diminuisce i trigliceridi nel sangue, protegge gengive e denti. L’apporto calorico è molto basso perché è costituito da circa l’84% di acqua, il 9% di carboidrati e da tracce di grassi e proteine.

1 di 1

Pagina iniziale

1 di 1

Parole di Anita Borriello

Appassionata di libri e computer: unisce l'amore per entrambi studiando Informatica Umanistica presso l'Università di Pisa. Lavora dal 2003 come Redattrice e Copywriter scrivendo testi per numerose testate online. Lettura, scrittura e tiro con l'arco sono le sue più grandi passioni.

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Buttalapasta, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.