Il menù di Natale anti-spreco sfrutta gli avanzi e costa poco

menu natale antispreco

Foto Shutterstock | Syda Productions

Se non sprecare cibo è una buona pratica da assumere come abitudine, anche a Natale si può scegliere di non buttare niente!
Anzi, a maggior ragione, proprio questo periodo dell’anno così mangereccio e godurioso può diventare un’occasione unica per eliminare gli sprechi, utilizzare gli avanzi in modo creativo e, in questo modo, contribuire, con un piccolo gesto, a proteggere l’ambiente.
Un pranzo di Natale anti-spreco, quindi? Non solo pensiamo si possa fare, ma vogliamo dimostrarvi che è anche molto semplice da realizzare.

Ecco un’idea di menù delle feste di 5 portate, dove la parola d’ordine è non sprecare.
Per l’antipasto ci servono verdure di stagione, avanzi di pane e pasta per i primi, tutti i rimasugli del frigo per il secondo, e per realizzare il dolce utilizziamo in modo creativo i vari pandori e panettoni che cominciano ad accumularsi in credenza in questi giorni.

Voilà! Il pianeta vi ringrazierà sentitamente!

Antipasto con le verdure che abbiamo nel frigo

dadolata di verdure in cestini di parmigiano
Foto Shutterstock | Lunov Mykola

Cominciamo il nostro pranzo con una dadolata di verdure in cestini di parmigiano.
Facilissima da preparare, utilizzate pure le verdure che rimangono solitarie e tristi nel cassetto della verdura: quella carotina un po’ rinsecchita, quelle due zucchine che sennò che ci fate?, magari una patata, e via, la dadolata è pronta.

Primi piatti di Natale a base di… riciclo

Frittata di spaghetti e broccoli
Foto Shutterstock | Brent Hofacker

Ben due proposte per i primi piatti da portare in tavola a Natale.

A chi non è mai avanzato del pane? Ecco l’occasione per riutilizzarlo e far felice la famiglia: sì, perché questi gnocchi di pane raffermo sono buoni, buonissimi. In occasione delle feste di Natale, conditeli con un sugo ricco come quello proposto in ricetta, a base di radicchio e crema di taleggio. Nei normali pranzi e cene, è invece consentito, forse doveroso, restare più leggeri, un filo d’olio e via.

A seguire, la ricetta anti-spreco per eccellenza, che proviene direttamente dalle tradizioni gastronomiche di tantissime regioni italiane: una bella frittata di spaghetti! O meglio, di pasta avanzata, cui aggiungere uova, parmigiano, per arricchire ulteriormente qualche ingrediente che vi piace (qui vi proponiamo il salame): una leccornia, a costo (ambientale) zero!

Secondo natalizio svuota-frigo: le polpette

polpette
Foto Shutterstock | nazarovsergey

Sì, le polpette. Altro piatto che da sempre fa del riciclo la sua cifra stilistica! Qui ve ne proponiamo una vasta scelta, dalle polpette di carne alle vegetariane, a quelle a base di formaggio, persino qualche versione gourmet, perfetta per un pranzo di festa.
La sfida è usare solo avanzi, ma non sarà difficile, e il risultato è assicurato!

Dolce di Natale a base di pandoro e panettone (di troppo)

pandoro farcito
Foto Shutterstock | Sofy

Chiudere il pranzo di Natale con il dolce è d’obbligo. Fate così: sconfezionate uno dei 700mila panettoni e pandori che avete conservato “per ogni evenienza” e sbizzarritevi con una di queste 12 ricette con gli avanzi di panettone e pandoro, appositamente studiate per riciclare il dolce natalizio per eccellenza!

Parole di S B

Nasco per puro caso a Firenze, ma è Milano la mia città: qui mi laureo in Lettere, qui comincio a muovere i primi passi nell’editoria online, trovando in Tuttogratis la mia collocazione ideale. Ci entro dapprima come semplice redattrice – di fatto inserendo link -, poi come responsabile della redazione, anche se allora la redazione era composta da me medesima, quindi più che altro di auto-responsabilità dovrei parlare. Poi è arrivato Nanopress, poi una serie di siti verticali, di cui io seguo da vicino la creazione e l’evoluzione. Ora tutti quei siti costituiscono l'asset Publishing di Deva Connection e sono una grande realtà editoriale nativa digitale. Lasciatemi citare almeno Pourfemme, Stylosophy, TantaSalute, Allaguida.