Non ordinarlo al ristorante: come fare il sushi e quanto risparmi

Sushi a casa: quanto si risparmia

Sushi a casa, ecco quanto si risparmia (Buttalapasta.it)

Scopri come fare il sushi a casa senza ordinarlo al take away o a domicilio e quanto puoi risparmiare per ogni pasto: resterai sorpreso

Sushi, ovvero nigiri, maki, rolls, chirashi, gunkan, onigiri, donburi… Quale tipo di sushi preferisci? Qualsiasi sia la tua ricetta più amata di questa specialità della cucina giapponese, oggi ti diamo tante ricette di sushi per farlo a casa con le tue mani. Questo ti consente non solo di sperimentare abbinamenti di ingredienti sfiziosi, ma anche di risparmiare sul costo del ristorante!

Il sushi è oramai entrato a far parte delle passioni culinarie degli italiani. Spesso è la scelta di chi non ha voglia di cucinare e come cenetta si fa portare a casa un bel pacco con l’home delivery. Ma se vuoi risparmiare i soldi della consegna a domicilio e preparare un ottimo sushi fatto in casa, ecco le ricette che devi seguire.

Ricette di sushi da fare a casa

Come abbiamo accennato ci sono tanti tipi di sushi e nella nostra guida su come riconoscere e cucinare i tipi di sushi puoi scoprire l ricetta originale del sushi fatto in casa, come cucinare il riso perfetto per il sushi e tanti idee per ricette alternative di sushi, per gli uramaki, i nigiri, gli hosomaki, i futomaki e temaki perfetti!

Come fare il sushi

Come fare il sushi in casa (buttalapasta.it)

Il modo più semplice per preparare il sushi a casa è usare il makisu, cioè la piccola stuoia in bambù che è molto utile per fare i roll o e tutti i maki, dato che permette di arrotolare il riso e l’alga con tutti gli ingredienti della farcitura in un solo colpo. Poi ti serve il riso adatto al sushi, l’aceto di riso con cui condirlo, le alghe nori e il pesce. Infine il tutto va accompagnato la salsa di soia, con il wasabi e con lo zenzero caramellato in salamoia.

Per sapere tutti i dettagli ti suggeriamo di leggere il nostro approfondimento su come fare il sushi in casa, a partire dalla scelta del riso e del pesce adatto per questa preparazione, fino alle tecniche per creare questi deliziosi bocconcini.

A questo punto ti starai chiedendo quanto costa il sushi fatto in casa e quanto puoi risparmiare. Dipende dal tipo di sushi che prepari. Ad esempio il sashimi è semplice pesce crudo, quindi senza l’aggiunta di altri ingredienti. Se usi il salmone, quindi, spendi all’incirca tra i 25 e i 30 euro al kg.

Considera che all’interno del sushi la quantità di pesce usata è poca, c’è più riso e altri ingredienti come verdurine (avocado, zucchine, cetriolo), frittatina, formaggio spalmabile, ecc. Quindi possiamo concludere che il sushi fatto in casa ti costa un bel po’ meno rispetto al ristorante, diciamo fino ad un terzo in meno. Questo significa che per una cena puoi spendere sui 30 euro invece di 90 euro.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrive per il web dal 2007 di cronaca italiana ed estera, politica e costume. La sua passione è la buona cucina, non solo le ricette della tradizione gastronomica italiana e internazionale ma anche piatti originali e particolari. Divide il tempo libero tra musica, cinema, libri e fumetti d'autore.

Potrebbe interessarti