Crespelle al radicchio

pirofila con crespelle radicchio e speck coperte di besciamella

Foto Shutterstock | Aleksei Isachenko

  • media
  • 1 ora e 15 minuti
  • 4 Persone
  • 300/persona

La ricetta delle crepes con radicchio e speck ci regala una preparazione ghiotta e prelibata. Infatti le crespelle al radicchio sono un primo piatto gustoso realizzato con sottili crepes salate, radicchio trevigiano saltato in padella e cremosa besciamella, impreziosito dall’aggiunta dello speck, ingrediente pronto a regalare una marcia in più. Le crespelle ripiene e poi cotte al forno mettono sempre tutti d’accordo: se le volete fare vegetariane potete togliere lo speck, sono pronte a conquistare un gran numero di buongustai! Ormai lo sapete, a partire dalla ricetta base delle crespelle salate potrete dare vita a piatti deliziosi, economici ed il tutto senza troppa fatica in cucina. Utilizzando, a tal proposito, la besciamella già pronta fatta con la nostra ricetta, non dovrete fare altro che cuocere le crepes e farcirle. Una sola raccomandazione: quando acquistate lo speck, chiedete che sia affettato sottilmente!

Ingredienti

  • farina 330 gr
  • uova 3
  • latte 300 ml
  • sale 1 pizzico
  • burro fuso e freddo 30 gr
  • speck 200 gr
  • radicchio 2 cespi (o 1 grande)
  • emmental o formaggio filante 250 gr
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • besciamella 300 ml

Preparazione

  1. La realizzazione del piatto richiede tre distinte fasi, quella della preparazione delle crepes, quella della farcitura con un ripieno di radicchio, speck e formaggio e quella della cottura in forno dopo aver coperto tutto con la besciamella. Iniziate ponendo sul tavolo tutti gli ingredienti necessari e pesateli accuratamente.

  2. Prima di tutto vediamo come preparare le crespelle. Sbattete le uova in una ciotola insieme al sale con una forchetta. Incorporatele alla farina passata al setaccio. Mescolate per ottenere un composto omogeneo privo di grumi.

  3. Iniziate ad aggiungere il latte, a temperatura ambiente, poco alla volta e sempre mescolando per diluire bene il composto. Successivamente unite anche il burro fuso. Mescolate ancora per ottenere una pastella fluida e densa come la panna. Se troppo densa, però, unite del latte.

  4. Lasciate riposare la pastella per almeno 30 minuti in frigo, coperta da pellicola trasparente. Nel frattempo cuocete il radicchio.

  5. Lavate il radicchio e mettetelo a cuocere in una padella a fuoco lento con l'aggiunta di un paio di cucchiai di olio fino a quando non sarà appassito (10/15 minuti). Una volta cotto spegnete la fiamma.

  6. Poi prendete un padellino antiaderente di circa 15 cm di diametro e con i bordi arrotondati: ungetelo leggermente con poco burro o olio. Scaldate la padella e versate al centro un mestolino del composto, distribuendolo uniformemente. Lasciate cuocere per un minuto circa quindi, aiutandovi con una spatola, girate le crepes e fate cuocere anche l’altro lato.

  7. Trasferite le crepes cotte, man mano, le une sopra le altre e coprite il tutto con carta di alluminio per tenerle calde.

  8. Su ogni crespella stesa disponete le fette di speck, l'emmental o il tipo di formaggio preferito, il radicchio cotto e poca besciamella. Avvolgetele come fossero involtini e sistematele in una teglia da forno dopo aver versato sul fondo un mestolo di besciamella.

  9. Versate la besciamella rimasta sulle crepes e ponete la teglia nel forno caldo a 200 °C per circa 10 minuti, poi 5 minuti sotto il grill acceso. Attendete fino a che la besciamella risulterà ben dorata e poi servite le vostre crespelle al radicchio dopo averle fatte riposare qualche minuto.

Varianti delle crespelle radicchio e speck

Crepes gratinate al forno

Crepes gratinate al forno – Foto Shutterstock | Anna Shepulova

Provate a saltare in padella il radicchio con un paio di scalogni tritati, oppure sostituite metà dose di radicchio con della zucca. Per un gusto diverso sostituite il formaggio emmental con della fontina, del gorgonzola o della casatella veneta. È anche possibile alleggerire il piatto ricorrendo alla ricotta fresca. E se non amate il sapore deciso dello speck potete sostituirlo con del prosciutto cotto.

Potrebbe interessarti anche

risotto con radicchio di Treviso

Foto Shutterstock | fucking10cents

Per tutte queste ricette potete usare il radicchio trevigiano, eccellenza della cucina veneta. Ma se non lo trovate niente paura, potete sempre usare anche il più comune radicchio rosso tondo.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.