Peperoni sott'olio

conserva peperoni sott'olio

Foto Shutterstock | Di Lesya Dolyuk

  • facile
  • 2 ore
  • 10 Persone
  • 150/porzione

Ecco come preparare dei semplicissimi peperoni sott’olio alla siciliana con una ricetta facile della nonna testata e garantita. Questi peperoni sott’olio in agrodolce grazie alla cottura in aceto saranno un gustoso antipasto o un buon contorno per i vostri secondi piatti, e anche in autunno e inverno vi permetteranno di portare in tavola un ricordo dell’estate con i profumi e gli aromi della bella stagione. Ma se non amate l’aceto niente paura, vi proponiamo anche delle varianti senza! Per una perfetta riuscita dei peperoni sott’olio in padella ricordate che occorrono prodotti di ottima qualità, barattoli con coperchi o guarnizioni nuove e scrupolosa igiene. Ma soprattutto molta cura nel riempire i barattoli, in modo da eliminare ogni bolla d’aria e fare in modo che la conserva di peperoni fatta in casa si mantenga perfettamente in dispensa per molti mesi. Infatti i peperoni sott’olio conservati in questo modo durano fino ad un anno, ma una volta aperto il barattolo ricordate che devono essere consumati entro pochi giorni e comunque devono essere tenuti in frigorifero. Dopo questa ricetta facile dei peperoni sott’olio da conserva trovate altre gustose varianti, come i peperoni sott’olio senza cottura, velocissimi, o con acciughe e olive, per un sapore più ricco.

Ingredienti

  • Peperoni 2 kg
  • Aceto di vino bianco 1 litro
  • Pepe in grani q.b.
  • Alloro 10 foglie
  • Aglio 8 spicchi
  • Basilico q.b.
  • Olio extra vergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Lavate ed asciugate accuratamente i peperoni.

  2. Tagliateli a strisce per il lungo, eliminando i semi ed i filamenti.

  3. Metteteli al sole per almeno mezza giornata per farli un po’ asciugare.

  4. Deponete i peperoni in una padella capiente o pentola e ricopriteli completamente di aceto di vino bianco a cui dovrete aggiungere 1 cucchiaino di sale, qualche grano di pepe e qualche foglia di alloro.

  5. Portate il tutto ad ebollizione e fate bollire per 3 o 4 minuti.

  6. Scolate i peperoni e fateli asciugare al sole di nuovo per mezza giornata.

  7. Disponete i peperoni in tre barattoli sterilizzati, unendo in ogni barattolo 2 o 3 spicchi di aglio e 6 o 7 foglie di basilico.

  8. Riempite poi i barattoli con olio d’oliva extra vergine coprendo completamente i peperoni, ed assicurandovi che non rimangano bolle d’aria.

  9. Chiudete ermeticamente i barattoli e lasciateli riposare in un luogo fresco ed asciutto.

  10. Aspettate almeno qualche settimana prima di gustarli, poi si conserveranno per almeno un anno.

Varianti sfiziose dei peperoni sott’olio

Foto Shutterstock | Di Silvia Roset

Quella che avete letto si ispira alla ricetta dei peperoni sott’olio alla siciliana, che prevede l’uso dei raggi del sole per essiccare parzialmente le verdure. In mancanza del sole potete anche usare l’apposito essiccatore di verdure o il forno ventilato, a una temperatura di 40/50 gradi per un paio di ore circa. Poi potete preparare tante varianti di questa ricetta, non solo cambiando gli aromi da mettere nel vasetto (potete usare il prezzemolo, il basilico, la menta, l’alloro, ecc) ma anche cambiando procedimento e ingredienti. Ecco alcuni esempi.

Peperoni sott’olio senza cottura

Per una ricetta veloce dei peperoni sott’olio a crudo, prendere un chilo di peperoni e lavateli bene, asciugateli ed eliminate il picciolo, i filamenti e i semi interni. Tagliateli a listarelle. In una ciotola capiente versate mezzo litro di aceto e unite un pizzico di sale. Mettete i peperoni nell’aceto e lasciate macerare per almeno 4 ore. Trascorso questo tempo sgocciolate bene i peperoni e asciugateli con cura usando un canovaccio perfettamente pulito, cambiandolo ogni volta che diventa troppo umido. I peperoni asciutti possono essere messi sott’olio usando barattoli sterilizzati. Potete usare olio di semi e per insaporire potete aggiungere fette di aglio, finocchietto, capperi oppure olive verdi intere. Potete gustare i peperoni dopo una settimana, e il barattolo aperto deve essere conservato in frigo e consumato entro pochi giorni.

Peperoni sott’olio senza aceto

I peperoni conservati sott’olio possono essere preparati anche senza l’uso di aceto. Scegliete peperoni gialli e rossi molto sodi e polposi, senza ammaccature. Arrostite i peperoni alla griglia o al forno, spellateli con cura, eliminate semi e picciolo e tagliateli a strisce o a pezzettini. Mettete nei vasetti puliti i peperoni con fette di aglio sbucciato, foglie di menta o finocchietto selvatico. Coprite il tutto con un buon olio di oliva evo completamente, fino al bordo del vasetto. Conservate in luogo fresco e asciutto e una volta aperto il barattolo, se rimangono dei peperoni, rimboccate l’olio e conservate in frigorifero.

Peperoni sott’olio con acciughe

Per preparare i peperoni sotto olio con acciughe alla pugliese, seguite la ricetta principale e aggiungendo alla lista degli ingredienti 10/12 filetti di acciughe sotto sale o sott’olio. Poi al momento di invasare i peperoni fate degli strati alternando con acciughe, aglio, prezzemolo tritato, volendo capperi e, se piace il piccante, del peperoncino.

Peperoni in agrodolce

Per un contorno saporito sempre pronto provate la ricetta dei peperoni in agrodolce, semplice e sfiziosa al tempo stesso. Quando la peperonata in agrodolce è pronta fatela raffreddare. Poi potete metterla in vasetti sterilizzati con l’aggiunta di foglioline di prezzemolo. Coprite con olio e conservate in frigo. Ricordate di servirla a temperatura ambiente per gustarne al meglio i sapori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere