dolci di natale calabresi

Dolci di Natale calabresi: le ricette tradizionali

Il Natale è ormai alle porte e si inizia a pensare al menù da proporre durante i pranzi di famiglia, dai primi piatti fino agli immancabili dessert. I dolci fatti in casa sono la chiave per conquistare i vostri ospiti, vediamo insieme le ricette dei dolci di Natale della tradizione Calabrese: Turdilli, Bocconotti, Passulate e tanti altri ancora!

1 di 1

1 di 1

dolci di natale calabresi
Foto Shutterstock | Olga Larionova

Le ricette tradizionali dei dolci di Natale calabresi ci catapultano in un clima di magica attesa. Non possono che suscitare in noi il pensiero di nonne e mamme intente ad impastare in cucina, immerse nel profumo inebriante di cannella e chiodi di garofano.

Tra i dolci facili da fare a Natale della tradizione calabrese ci sono i turdilli, i petrali, gli scalilli (o crustoli). Si tratta di dolci imperdibili che sanno di tepore familiare, siete pronti a a mettere le mani in pasta?

Turdilli

turdilli calabresi dolci natalizi
foto Shutterstock | Brent Hofacker

I turdilli costituiscono un goloso dolce natalizio appartenente alla tradizionale calabrese. Calorico come ogni dessert festivo che si rispetti si tratta, in sostanza, di piccole porzioni di pasta dolce fritta e cosparsa con miele e con confettini colorati. Ricordano vagamente gli struffoli napoletani.

Pitta nchiusa

pitta nchiusa dolce natalizio tipico calabrese
Foto Shuttesrtock | Andrea Mangoni

La pitta nchiusa è un dolce natalizio particolare composto da numerose roselline in pasta sfoglia al vino bianco arricchite con miele e tanta frutta secca come nella migliore delle tradizioni.

Bocconotti

Bocconotti calabresi
Foto Shuttesrtock | Alessandro de Leo

I bocconotti altro non sono che dei biscotti di pasta frolla farciti con ricotta, con marmellata o con cioccolato, a seconda dei gusti. Provateli con la Nutella, faranno la felicità di tutti.

Passulate calabresi

passulate calabresi biscotti con frutta secca
Foto Shutterstock | rsooll

Provenienti dalla cucina Calabrese sono anche le passulate. Biscottini a base di frutta secca, di miele e di pochi altri comuni ingredienti, hanno un gusto unico. Perfette nel periodo natalizio ma non solo: ogni occasione è buona per tenerne in casa una piccola scorta da sgranocchiare di tanto in tanto.

  • 150 gr di noci
  • 150 gr di mandorle
  • 200 gr di uva passa
  • miele qb
  • cannella
  • farina qb

Mettete a mollo l’uvetta in acqua tiepida per 30 minuti. Trascorso questo tempo scolatela e strizzatela. Unitela alla frutta secca tritata con il coltello abbastanza finemente e alla cannella in polvere.

Aggiungete adesso del miele e poca farina ed iniziate a mescolare incorporandoli gradatamente fino ad ottenere un composto facilmente stendibile ad uno spessore di 1 cm circa.

Ritagliatelo a losanghe e fatele cuocere in forno caldo su una teglia rivestita di carta forno a 180 °C per 35 minuti circa.

Chinulle

chinulille calabresi
Foto Shutterstock | haireena

Altri dolci tipici natalizi sono le chinulille. Possono essere cotte al forno o fritte e farcite con diversi ripieni.

  • 500 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 100 ml di vino liquoroso
  • 80 ml di acqua
  • 100 gr di burro
  • succo e scorza di un limone
  • crema di ricotta o
  • frutta secca e miele o
  • mostarda o
  • marmellata

Preparate la pasta impastando tutti gli ingredienti previsti ovvero la farina 00 con lo zucchero, il vino, il burro a cubetti, il succo e la scorza di limone e l’acqua.
Ottenuto un impasto sodo e liscio create una palla e fatelo riposare per circa 30 minuti coperto.
Adesso stendete l’impasto sottile e con uno stampino tondo, ottenete dei dischi di circa 8 cm di diametro.
Farciteli al centro con il ripieno prescelto e chiudeteli creando delle mezzelune. Sigillatele bene e fatele cuocere in olio bollente fino a doratura.

Mostaccioli calabresi

mostaccioli biscotti natalizi tradizione calabrese
Foto Shutterstock | Corina Daniela Obertas

Anche in questo caso il vero protagonista è il miele. La ricetta dei mostaccioli calabresi, da non confondere con i napoletani, è deliziosa ed altrettanto semplice.

  • 500 gr di miele
  • 500 gr di farina 00
  • 50 gr di zucchero
  • 1 tuorlo
  • cannella in polvere
  • 1 pizzico abbondante di bicarbonato

Versate all’interno di una ciotola il miele ed aggiungete il tuorlo, lo zucchero, la cannella, il bicarbonato e metà dose di farina. Mescolate bene quindi trasferite sul piano di lavoro infarinato ed aggiungete quella rimasta continuando ad impastare bene. Dovrete ottenere un impasto morbido e liscio.

Stendetelo su una teglia foderata di carta forno e schiacciatelo leggermente. Fatelo cuocere a 160 °C per circa 45 minuti quindi tiratelo fuori dal forno, tagliatelo a fette immediatamente e fatele raffreddare. Ponetele in una scatola e gustate dopo qualche giorno.

Petrali calabresi

petrali calabresi
Foto Shutterstock | Dionisio iemma

Sono sostanzialmente dei ravioli a forma di mezzaluna di pasta frolla ripieni di un composto a base di frutta secca particolare per via dell’aggiunta del caffè.

  • pasta frolla qb
  • 300 gr di fichi secchi
  • 100 gr di mandorle o nocciole
  • 100 gr di noci
  • 150 gr di uva passa
  • 40 gr di cacao amaro
  • 175 gr di vino cotto
  • 1 tazzina di caffè caldo
  • 40 gr di miele
  • 1 pizzico di cannella
  • chiodi di garofano

Tritate la frutta secca ed unitela, insieme all’uvetta ed alla cannella, al composto precedente. Fate riposare, al coperto, per almeno 3 giorni.

Trascorso tale lasso di tempo utilizzate tale composto per farcire la pasta frolla stesa, tagliata a dischetti e, successivamente, chiusa a mezza luna prestando attenzione a sigillare bene i bordi.

Fate cuocere in forno caldo a 180 °C per circa 15 minuti verificando lo stato della cottura. Tirate fuori dal forno e glassate a piacere con della ghiaccia reale o con del cioccolato, quindi spolverate con i confettini colorati e fate riposare per qualche ora prima dell’assaggio.

1 di 1

Pagina iniziale

1 di 1

Parole di Ilaria Mosconi

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Buttalapasta è supplemento a DesignMag, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma n° 63 del 4 maggio 2022.