Crêpes senza burro

crepes senza burro

Foto Shutterstock | Mikhailov Studio

  • facile
  • 50 minuti
  • 4 Persone
  • 160/porzione

Preparare delle crêpes senza burro con la ricetta che trovate sotto è un gioco da ragazzi. Come spesso avviene, le vie della cucina sono infinite ed anche in questo caso le sostituzioni tra gli ingredienti diventano preziose come non mai. Realizzare, infatti, le crêpes senza burro con olio di oliva permette di optare per una versione più sana della preparazione ma non vegan. Le crêpes che ne risultano sono ottime da farcire con gli ingredienti desiderati e possono dare vita sia a piatti salati che dolci. Avete finito il burro ma non volete rinunciare all’idea di portare in tavola delle deliziose crêpes? Ecco come procedere: la differenza non si noterà per niente e porterete in tavola delle crespelle spettacolari.

Ingredienti

  • farina 250 gr
  • uova 2
  • latte 500 ml
  • olio di oliva delicato o di semi 1 cucchiaio
  • sale 1 pizzico
  • zucchero (facoltativo) 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Prima di iniziare con la preparazione delle crêpes assicuratevi di avere a disposizione tutti gli ingredienti. Radunateli sul tavolo e pesateli. In quanto all'olio potrete utilizzare indistintamente quello di oliva così come di semi di girasole o arachide. In caso di intolleranza al lattosio è possibile sostituire il latte con uno di tipo vegetale. I più indicati sono quello di soia e quello di riso.

  2. Versate all'interno di una ciotola abbastanza capiente le uova ed il sale. Unite anche lo zucchero, ma solo se state realizzando delle crêpes dolci. Iniziate a lavorare con una forchetta per qualche istante.

  3. Setacciate la farina con un colino ed unitela, poco alla volta, alle uova continuando a mescolare. Non appena l'avrete incorporata tutta unite anche l'olio ed il latte a filo, mescolando senza interruzione con una frusta. In questa fase è bene evitare che si creino dei grumi. In caso contrario passate il composto al setaccio e proseguite.

  4. Lasciate riposare la pastella per 30 minuti in frigo opportunamente coperta con un piatto: questo accorgimento favorisce la buona riuscita delle crêpes.

  5. Accendete la fiamma di un fornello medio piccolo e ponete sopra un padellino facendolo scaldare bene. Ungetelo con un po' di olio utilizzando un pennello o della carta da cucina.

  6. Versate sopra una dose di pastella sufficiente per coprire il fondo della padella. Fatela ruotare per distribuirla al meglio creando uno strato uniforme. Fatela cuocere su un lato per 1 minuto quindi, con una spatola, giratela delicatamente senza farla ripiegare su se stessa. Questo è un passaggio delicato, perché la crêpe è sottile e si rompe facilmente.

  7. Cuocete la crêpe sull’altro lato per 1 minuto e poi trasferitela delicatamente su un piatto. Continuate così per le altre crêpes, fino ad esaurimento della pastella, ungendo sempre il padellino con pochissimo olio per non farle attaccare su fondo o non farle bruciare. Ponetele man mano le une sopra le altre per mantenerle calde, morbide e pronte per l'uso.

Come conservare le crêpes senza burro

Le crêpes senza burro si conservano, esattamente come tutte le altre, in frigo appositamente coperte da pellicola trasparente ma non per più di 2-3 giorni. Se ne avete cotte troppe si possono anche congelare, l’importante è che non siano già farcite. Possono stare all’interno del freezer per un mese circa, dopo iniziano a perdere la loro freschezza.

Potrebbe interessarti anche

Crepes al miele

Foto Shutterstock | Ryzhkov Photography

Le crepes sono ottime sia dolci che salate, farcitele a piacere con i vostri ripieni preferiti e poi chiudetele in maniera originale. Ad ad esempio potete arrotolarle e impilarle, chiuderle a fazzoletto, a sacchettino e in tantissimi altri modi. Per scoprirli tutti guardate la nostra guida su come chiudere le crespelle per stupire i vostri ospiti!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.