Ricette Dolci di Carnevale

Il Carnevale è una festa della tradizione cattolica che precede il periodo di Quaresima ed è caratterizzato dal mascheramento. I festeggiamenti che caratterizzano questo periodo variano non solo da nazione a nazione, ma anche all'interno delle diverse regioni, dando vita a un insieme molto vario di tradizioni e di specialità gastronomiche. Il Carnevale termina il giorno di Martedì grasso, che precede il Mercoledì delle ceneri, primo giorno di Quaresima. Nella tradizione ambrosiana il Carnevale termina invece il sabato, quattro giorni dopo il rito romano.

La connotazione gastronomica del Carnevale inizia già a partire dal nome: secondo alcune teorie "Carnevale" deriva dal latino medievale "Carnem Levare", ovvero “togliere la carne” dalla dieta quotidiana, per ricordare il divieto di mangiare carne durante i successivi quaranta giorni della Quaresima.

Il periodo di trasgressione si rispecchia anche nelle tradizioni culinarie delle diverse regioni italiane e i dolci fritti diventano padroni dei festeggiamenti, ma con nomi diversi. Può capitare che quelle che in una regione sono conosciute come Chiacchiere, in altre regioni vengono chiamate come Frappe, Sfrappole, Bugie, Crostoli, Galani, Cenci, Intrigoni, Lattughe, Sfrappe, Grostoli o Cruspole.

In questa pagina trovi tutte le ricette dei dolci di Carnevale più gustosi, corredati da foto e video.

Dolci di Carnevale: ciambelle soffici

Ciambelle

Le ciambelle sono uno dei piatti must di Carnevale, periodo in cui i dolci fritti possono essere preparati senza troppi rimorsi, con la scusa di seguire la tradizione. Queste ciambelle sono preparate con le patate, sono molto saporite e simili alle famosissime zeppole. Sono dei dolci di Carnevale di facile realizzazione, richiedono solo un po’ di tempo solamente perché vanno fritti pochi alla volta, in modo che la doratura sia uniforme. Se poi neppure a Carnevale volete dimenticare calorie e diete, vi diamo anche una ricetta per preparare delle golose ciambelle al forno, diverse da quelle fritte ma sempre buonissime.

  • Ciambelle fritte
  • Ciambelle americane
  • Ciambelle al vino
  • Ciambelle di patate
  • Ciambelle glassate
  • Ciambelle al forno
Guarda le foto e leggi l'articolo

Zeppole sarde

Zeppole sarde

Le zeppole sarde sono una tipica ricetta del periodo di Carnevale proveniente dalla bellissima isola. A forma di ciambella o a filo (sottili serpentini di pasta arrotolati), le zeppole sono buonissime da gustare in compagnia per condividere l’allegria del Carnevale! Per realizzare questa ricetta, vi consigliamo di utilizzare un’impastatrice o una planetaria, supporti elettrici necessari per lavorare l’impasto bene e per lungo tempo. Vediamo insieme il procedimento!

Leggi l'articolo

Dalla cucina greca la ricetta delle frittelle al miele per Carnevale

frittelle greche al miele ricetta carnevale

Per Carnevale oggi vi proponiamo le frittelle al miele che arrivano dalla cucina greca, dette “loukoumades“. Sono dolci di derivazione arabo turca e quindi molto ricchi e dolci, ma il miele da usare deve essere aromatico e profumato e poi devono essere spolverate con la cannella, e quindi alla fine il risultato è goloso e profumato. Provatele se volete rinnovare le solite frittelle di Carnevale cercando delle idee originali nella cucina etnica.

Ingredienti per le frittelle al miele (dosi per 10 persone)

Leggi l'articolo

Torta Arlecchino [FOTO]

Idee decorazioni torte Arlecchino

La torta Arlecchino è un’esplosione di colori che rallegra la vostra tavola di Carnevale. Questo dessert speciale prende il suo nome da Arlecchino, la conosciuta maschera, e dal suo abito composto da mille colori. Questa torta racchiude al suo interno una piacevole sorpresa per tutti i vostri ospiti: la marmorizzazione colorata che la rende particolare e irresistibile per gli occhi e per il palato! Scegliete la forma che preferite attribuire, i colori che maggiormente vi rappresentano e sbizzarritevi con tantissimi confetti colorati per decorare quella che di sicuro rappresenta la più multicolor tra le torte italiane…enjoy your cake!

  • Fetta torta Arlecchino perfetta
  • American harlequin cake
  • Arcobaleno di nome e di...torta
  • Arlecchino's cake
  • Ciambellone arcobaleno
  • Decorazioni con la frutta
Guarda le foto e leggi l'articolo

Ricetta “rufioi” dolci del Carnevale del Friuli e Veneto

Rufioli di carnevale

La storia di questi dolci di Carnevale, tipici del Friuli e del Veneto, è molto antica ed inizia tra la fine dell’800 e l’inizio del ’900. La sua origine è contadina, di quei contadini molto poveri. E proprio a causa della povertà solo economica, ma non certo di “spirito” il rufiolo era “salato”, prodotto con ingredienti di scarto della carne e delle verdure e poi cotto in brodo. In seguito, quando le mense delle case coloniche divennero più ricche, si trasformò in un dolce con ingredienti molto saporiti come pinoli, cedro, amaretti e liquore. Verso gli anni ’50 divennero i dolci per la festa di Sant’Antonio Abate, il protettore degli animali, del 17 gennaio, (per questa festa si svolge anche una sagra a Costeggiola in provincia di Verona), ma sono diventati anche i dolci del Carnevale.

Ingredienti per i rufioi di carnevale:

Leggi l'articolo

La ricetta della mousse di castagne per un dolce al cucchiaio goloso

ricetta mousse castagne

Ecco una ricetta di mousse di castagne molto comoda da preparare se avete tenuto nel freezer qualche porzione di castagne già bollite dalla scorsa stagione autunnale. Potrete quindi preparare una deliziosa mousse da offrire alla fine del pranzo o della cena in compagnia dei vostri amici. La dolcezza delle castagne, miscelata all’aroma della vaniglia si sposa perfettamente con l’amaro fondente del cioccolato, che io consiglio di utilizzare al 70% proprio perchè il contrasto di sapori risulta particolarmente vincente. La ricetta è di facile esecuzione, non vi resta che provare.

Ingredienti per la mousse di castagne (dosi per 4 persone)

Leggi l'articolo

Ricetta “tarallo al naspro” dolce di carnevale della Basilicata, Campania, Calabria e Puglia

Taralli al naspro

Dolce tipico di Carnevale di molte regioni meridionali. Molto probabilmente l’origine del nome “tarallo” deriva dal greco “toros” che significa toroidale, tondo, come la sua forma. I taralli vengono realizzati anche salati con l’aggiunta di spezie, con la frutta secca e spesso con la sugna. Molto famosi sono i taralli al naspro di Castellammare di Stabia. Non è raro, in estate, veder passare venditori ambulanti (i tarallari) di questi dolcetti che vengono prodotti non solo a Carnevale, ma per tutto l’anno. Anticamente i taralli al naspro venivano offerti su vassoi ornati di pizzo e merletti ed accompagnati dal rosolio “fatto in casa”.

Ingredienti per i taralli al naspro:

Leggi l'articolo

Frittelle di riso

Le frittelle di riso

Vi proponiamo la ricetta delle frittelle di riso, una scelta golosa e facile da fare tra i tanti dolci di Carnevale, e vi garantiamo che sicuramente saranno apprezzate anche in tante altre occasioni dai piccoli e dai grandi. Le frittelle di riso hanno una consistenza e un gusto speciali dati dalla presenza di questo cereale, e se non le avete mai assaggiate, vi invitiamo caldamente a provarle, seguendo la nostra ricetta. E per una volta non preoccupatevi dei grassi e delle calorie, in fondo “A Carnevale ogni grasso vale”, e poi i problemi non vengono dal mangiare una volta all’anno qualcosa di fritto.

  • Frittelle di riso 1
  • Frittelle di riso 2
  • Frittelle di riso 3
  • Frittelle di riso 4
  • Frittelle di riso 5
  • Frittelle di riso 6
Guarda le foto e leggi l'articolo

Frittelle per Carnevale: le 10 migliori ricette

Frittelle Carnevale

Per Carnevale proponiamo le 10 miglior ricette di frittelle, come sempre premettiamo che questa è la nostra personale classifica, e che non è stato facile scegliere fra le mille ricette delle varie tradizioni regionali e da tutto il mondo. Dobbiamo anche dire che le differenze tra molte di queste ricette non sono poi tante, per cui le nostre preferenze sono andate alla più originali, a quelle che non fanno dire “ah le solite frittelle”. A sentire parlare di frittelle non inorridite dicendo “tutto quel grasso”, sono le frittelle di Carnevale, e Carnevale viene una volta all’anno e quindi per una volta gustiamoceli senza problemi, tanto poi arriverà la Quaresima.

  • frittelle di carnevale
  • frittelle di carnevale
  • frittelle di carnevale
  • frittelle di carnevale
  • frittelle di carnevale
  • frittelle di carnevale
Guarda le foto e leggi l'articolo

Migliaccio

migliaccio napoletano

Il migliaccio è un dolce a base di semolino, tipico della cucina partenopea che viene tradizionalmente preparato nel periodo di Carnevale ma può essere servito anche in altre occasioni di festa. Il migliaccio napoletano si compone di ingredienti semplici come ricotta, semolino, uova, zucchero, limone e latte (anche acqua o un mix di latte e acqua per alleggerire la ricetta). Il risultato è un dolce semplice nel gusto e anche nell’aspetto.

Leggi l'articolo

Zippulas senza uova, prova la ricetta alternativa delle frittelle dolci sarde

frittelle dolci carnevale

Conoscete le zippulas sarde? Sono le frittelle di Carnevale, anche dette cattas, che in Sardegna si preparano per le feste in maschera in numerose varianti. In questa ricetta nell’impasto non è previsto l’uso delle uova ma di latte e lievito che ammorbidiscono la consistenza di queste frittelle. Per la preparazione non è necessario molto tempo, a parte quello di lievitazione della pasta, e per la frittura vi suggeriamo di utilizzare una siringa per dolci per modellare le zippulas a forma allungata ma anche nella forma di ciambella.

Ingredienti per le zippulas di carnevale (dosi per circa 20 zippulas):

Leggi l'articolo

La crescionda con gli amaretti, dolce di Spoleto per festeggiare il Carnevale

amaretti per la crescionda

Il dolce di Carnevale che vi proponiamo oggi è la torta crescionda di Spoleto, cittadina umbra in provincia di Perugia. Si tratta di un dolce di consistenza morbida e dal colore scuro, che si prepara con latte, uova, farina, cioccolato e amaretti. In questa ricetta proponiamo la versione che miscela tutti gli ingredienti insieme, anche se esiste, ed è forse più nota, quella a tre strati, composta rispettivamente da amaretti e farina, cioccolato, e uno strato di latte e uova. L’origine dei questa ricetta è molto antica e addirittura prevedeva una versione agrodolce a base di formaggio e brodo di gallina. Se conoscete altre ricette della torta crescionda o di torte simili fateci sapere, siamo molto curiosi di provarla.

Ingredienti per la crescionda con gli amaretti (dosi per 1 torta):

Leggi l'articolo

Castagnole morbide di Carnevale, la ricetta per cucinarle fritte e al forno

castagnole morbide al forno e fritte

Oggi prepariamo delle castagnole morbide di Carnevale, per cucinarle sia fritte che al forno. L’impasto di base delle castagnole morbide è facile e con i soliti ingredienti, a parte il vino, lo strutto e una minor dose di farina. Probabilmente la discriminante è proprio nella quantità di farina che rende l’impasto meno duro che rende le castagnole belle fragranti. Nella ricetta trovate le indicazioni per cucinare queste castagnole sia al forno che fritte, a seconda dei gusti e della leggerezza.

Ingredienti per le castagnole morbide:

Leggi l'articolo

La ricetta del budino fatto in casa per la festa di Carnevale

ricetta del budino fatto in casa

Se volete preparare un delizioso dessert per Carnevale ecco la ricetta del budino fatto in casa, una sorta di fragrante creme caramel cotto in una tradizionale maniera, cioè a bagnomaria al forno. Questo budino può essere presentato in maniera individuale, e allora avrete bisogno di quattro stampini singoli, oppure potete optare per lo stampo singolo più grande, e le porzioni di questo dolce al cucchiaio verranno poi tagliate al momento di servire in tavola.

Ingredienti per la ricetta del budino fatto in casa per la festa di Carnevale (dosi per 4 persone)

Leggi l'articolo

Castagnole

castagnole di carnevale

Le castagnole sono uno dei più noti dolci di Carnevale, e diciamolo pure uno dei più golosi. Poco si sa dell’origine di queste frittelle che si preparano principalmente nel Lazio e in Romagna nel periodo di Carnevale. Ma questo dolce, che molto probabilmente prende il nome dalle castagne alle quali assomiglia come colore e forma, è conosciuto ed apprezzato in tutta Italia e per tutto l’anno. Qui trovate la ricetta classica delle castagnole, e per chi, purtroppo, anche a Carnevale conta le calorie, vi diamo anche la ricetta delle castagnole al forno, molto più leggere.

Leggi l'articolo
Seguici