Pancake americani

Pancake americani

Foto Shutterstock | Brent Hofacker

  • facile
  • 40 minuti
  • 4 Persone
  • 376/porzione

La ricetta dei pancake americani soffici fatti in casa è una di quelle da provare almeno una volta nella vita! Negli Stati Uniti queste frittelle sono considerate un dolce tipico, generalmente servito a colazione per iniziare alla grande una nuova giornata. Come da tradizione i pancake americani vengono impilati e irrorati con il famoso sciroppo d’acero. Seguite la nostra ricetta originale dei pancake americani perfetti e realizzerete delle frittelle gonfie, morbide e saporite, che differiscono dalle comuni crepes principalmente per la presenza del lievito all’interno dell’impasto. Di pancakes dolci e salati ne esistono mille varianti e allora andiamo a scoprire come fare i pancake dolci con la ricetta facile e tradizionale della cucina americana.

Ingredienti

  • farina 00 280 gr
  • lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino
  • bicarbonato di sodio 1/2 cucchiaino
  • latticello 500 gr (oppure 250 gr latte, 250 gr di yogurt e 1/2 cucchiaino di succo di limone)
  • uova grandi 2
  • burro 50 gr
  • zucchero 20 gr
  • sale 1 pizzico
  • olio di semi qb
  • sciroppo d’acero qb

Preparazione

  1. Se non avete trovato in commercio il latticello, prima di fare i pancake americani preparate un mix con latte, yogurt magro non zuccherato e mezzo cucchiaino di succo di limone. Fate riposare a temperatura ambiente 15 minuti.

  2. Nel frattempo prendete una ciotola grande e setacciate la farina con il lievito per dolci e il bicarbonato di sodio, unite lo zucchero e un pizzico di sale, mettete da parte.

  3. In un’altra terrina sbattete le uova e il burro fuso freddo, aggiungete il latticello (o il vostro mix) e mescolate velocemente ma non a lungo. Unite questo composto alla farina e mescolate per amalgamare, senza sbattere troppo.

  4. Scaldate un goccio di olio in una padella antiaderente (diametro 10 cm) su fuoco medio. Versate un mestolo di impasto per pancake. Fate cuocere per qualche minuto, ovvero fino a quando vedrete delle bollicine in superficie e i bordi cominciano a colorire (max 3 minuti). Girate la frittella con l’aiuto di una paletta di legno e proseguite la cottura ancora per 2 minuti dall’altro lato.

  5. Una volta cotti e dorati prelevate i pancake soffici dalla padella e trasferiteli su un piatto piano gli uni sopra gli altri, fino a creare una torretta di pancake alta. Continuate a cuocere i pancake fino ad esaurimento di tutta la pastella. Serviteli ben caldi accompagnandoli con una noce di burro ammorbidito in cima e abbondante sciroppo di acero.

Come farcire i pancake

Pancake alla banana

Foto Shutterstock | Ekaterina Kondratova

Iniziamo con un classico: lo sciroppo d’acero, dolcificante naturale particolarmente utilizzato nel Nord America, con il quale queste frittelle si bagnano abbondantemente quando sono ancora tiepide. In sua mancanza va bene anche la salsa alla vaniglia o il miele, purché fluido. Si consiglia quello di acacia. Gli amanti delle marmellate possono provare la confettura di ciliegie, la marmellata di more, la confettura di mirtilli o la marmellata di mele. Una versione più golosa si ottiene, invece, con del cioccolato fondente fuso da solo o insieme ad un cucchiaio di latte per ottenere una salsina più o meno densa. Completatela a piacere con della granella di frutta secca o con della farina di cocco. Invece volete qualcosa di light? Allora optate per della frutta fresca di stagione tagliata a dadini: scegliete tra mele, banane, kiwi, fragole, ananas, pesche o frutti di bosco.

Creme per farcire i pancake

Pancake senza lievito

Foto Shutterstock | goffkein.pro

Questi dolci possono essere farciti anche con le classiche creme che fanno parte della nostra tradizione, ad iniziare dalla crema pasticcera. Si tratta di un classico che non passa mai di moda da poter completare con una macedonia mista. Anche la crema pasticcera al cioccolato è irresistibile, così come la nutella fatta in casa, ideale per veri golosi. In questo caso potrete arricchirla con scagliette di cioccolato fondente ed al latte o con della granella di nocciole tostate. Altra idea per un risultato eccezionale è usare la crema di ricotta, semplice e leggera, è anch’essa adatta per rendere i pancake ancora più invitanti. Infine, agli estimatori dei sapori freschi e dei profumi inebrianti si consiglia la crema pasticcera al limone, altrettanto semplice da preparare.

Come accompagnare i pancake dolci

Pancake Bimby

Foto Shutterstock | Vlada Tikhonova

I pancake dolci possono essere serviti anche in occasione di un brunch o, perché no, a fine pasto. In questo caso si prestano ad una presentazione più ricca e goduriosa. Perché non accompagnarli con della panna montata in aggiunta a una pallina di gelato alla crema oppure o ancora di gelato al fiordilatte?

Salse per pancakes

pancake al cioccolato

Foto Shutterstock | Africa Studio

Il bello di queste frittelle dolci sta nella loro versatilità: possono essere abbinate a numerose salse alla frutta e non solo. Per preparare la salsa ai lamponi mettetene a cuocere in una padellina 400 gr freschi insieme al succo di mezzo limone, a due cucchiai di zucchero e ad un cucchiaio di liquore a scelta. Dopo 10 minuti di cottura frullate il tutto ed utilizzate per arricchire i vostri pancake. Sulla stessa scia si consiglia la salsa ai frutti di bosco, un must, o di soli mirtilli. Più pratica è la salsa alle mele: fatene cuocere due a cubetti con zucchero e cannella fino a quando si spappolano, quindi utilizzatela.

Come si conservano i pancakes

Pancake senza latte e senza burro

Foto Shutterstock | Francesco83

I pancake americani soffici vanno consumati al momento per poter approfittare al meglio della loro incredibile morbidezza. Non si prestano particolarmente ad essere conservati. Tuttavia, nel caso in cui siano avanzati potrete sempre porli in frigorifero, coperti da pellicola trasparente, per uno o due giorni al massimo. Scaldateli prima di consumarli, in padella o nel microonde. Se volete metterli in congelatore poneteli su un vassoio largo e copriteli con della pellicola trasparente. Tirateli fuori dal freezer un’ora prima di mangiarli, ma fateli scaldare anche in questo caso prima di servirli.

Consigli per pancake perfetti

Pancake veloci

Foto Shutterstock | lunamarina

Non mescolate troppo l’impasto, altrimenti correte il rischio di far diventare dure le frittelle. Per ottenere una cottura uniforme dei pancake e far sì che non rimangano crudi all’interno è opportuno mantenere la fiamma bassa durante tutta la loro permanenza sul fornello. Forse non tutti lo sanno, ma l’impasto dei pancake si può realizzare la sera precedente ed essere conservato in frigo per venire poi cotto il giorno successivo, al mattino. Non tenetelo al suo interno, però, più di un giorno: consumatelo entro le 24 ore.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.