Spaghetti allo scoglio

Spaghetti allo scoglio

Foto Shutterstock | Brent Hofacker

  • media
  • 1 ora
  • 4 Persone
  • 400/porzione

Vi proponiamo la ricetta classica per preparare degli spaghetti allo scoglio strepitosi. Sono un primo piatto amatissimo e con circa 400 calorie a porzione, una delle più note prelibatezze a base di frutti di mare della grande cucina italiana. Il segreto per la perfetta riuscita risiede nella freschezza dei suoi ingredienti, ed è bene farsi guidare da cosa offre il mercato al momento: se le vongole non ci sono, ad esempio, si potrebbero usare quelle surgelate ma il nostro consiglio, per un risultato eccellente e saporitissimo, è invece raddoppiare la quantità delle cozze o di altri bivalvi disponibili. Più frutti di mare userete, meglio sarà, quindi fatevi sotto e partite da questa tradizionale versione prima di passare alle varianti più golose che abbiamo scelto per voi! Dopo la formula classica, troverete le più buone declinazioni di questo piatto unico e irresistibile, dagli spaghetti ai gamberi a quelli in cartoccio senza dimenticare la variante della ricetta da fare in bianco. Avete poco tempo ma volete stupire tutti con una delizia al sapore di mare? Niente rinunce, troverete anche la ricetta super veloce da fare con il Bimby!

Ingredienti

  • spaghetti 360 gr
  • totani o calamari 400 gr
  • vongole veraci 350 gr
  • cozze 350 gr
  • scampi e gamberi o gamberoni 2 o 3 a persona
  • pomodori pelati o freschi una lattina
  • aglio 3 spicchi
  • prezzemolo tritato finemente un mazzetto
  • vino bianco un bicchiere grande
  • olio d'oliva extra vergine q.b.
  • peperoncino rosso piccante q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

  1. Pulite le cozze. Togliete le impurità sul dorso con una lama e togliete via il bisso. Dopodiché eliminate il resto delle impurità con una paglietta d'acciaio.

  2. Fatele aprire mettendo in una padella uno spicchio di aglio schiacciato e rosolato con un po' di olio d'oliva extravergine.

  3. Bagnate con 1/3 del vino bianco secco.

  4. Alla fine eliminate le cozze che non si saranno aperte e sgusciate quelle molto piccole.

  5. Fate spurgare le vongole mettendole in una ciotola con acqua salata, sciacquatele e ripetete il procedimento per 2 o 3 volte per eliminare la sabbia.

  6. Poi fatele aprire procedendo come per le cozze, usando uno spicchio di aglio, un po' di olio e 1/3 del vino bianco.

  7. Alla fine assaggiate il sughetto: se trovate della sabbia, passatelo attraverso un panno di cotone pulito; se anche le vongole fossero sabbiose, sciacquatele con cura sotto l'acqua corrente e poi fatele riscaldare con il loro sughetto, unendo altro vino e olio.

  8. Pulite i calamari o totani togliendo prima la testa e le interiora e infine la pelle.

  9. Poi tagliate la sacca a striscioline e i tentacoli a pezzi.

  10. Rosolate brevemente l'ultimo spicchio di aglio schiacciato con un po' d'olio, unitevi i totani o calamari e fateli cuocere per 5 minuti, bagnate con il vino bianco avanzato.

  11. Unitevi i pomodori, un po' di peperoncino piccante secondo i vostri gusti e portateli a cottura, unendo di tanto in tanto il liquido prodotto dalle cozze e dalle vongole in cottura.

  12. Lavate con cura gli scampi e i gamberi, eliminando antenne e zampette che potrebbero staccarsi in cottura ed uniteli al sugo verso la fine: al massimo devono cuocere 5 minuti, per non diventare gommosi.

  13. Alla fine unite anche le cozze e le vongole senza il loro liquido, assaggiate e se necessario unite un po' di quel liquido per salare.

  14. Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata seguendo i tempi di cottura scritti sulla confezione.

  15. Scolatela al dente e versatela nel tegame con tutto il pesce.

  16. Fate saltare la pasta nel tegame con il sugo allo scoglio per un paio di minuti.

  17. Servite i vostri spaghetti allo scoglio in tavola con una spolverizzata di prezzemolo fresco tritato al momento.

Spaghetti allo scoglio: le varianti della ricetta

pasta ai gamberi

Foto Pixabay | DanaTentis

Per rendere sempre nuovo e sorprendente il vostro primo piatto ai profumi di mare, non mancano strepitose varianti tutte da provare anche con prodotti surgelati se fuori stagione. C’è posto per chi non gradisce il pomodoro e vuole uno spaghetto bianco allo scoglio, ma anche per chi va di fretta, con una sfiziosissima ricetta Bimby e una versione light da fare al cartoccio e molto altro ancora… Insomma, cosa aspettate? Provatele tutte, per un piatto di spaghetti allo scoglio cremosi da restare senza fiato!

Spaghetti allo scoglio in bianco

Per realizzare questa semplice e golosa variante, non c’è molto altro da fare se non togliere il pomodoro (pelati o pomodorini freschi) dalla ricetta classica che vi abbiamo proposto all’inizio di questo viaggio nel mondo della pasta ai sapori di mare. Si tratta di una delle interpretazioni più note e amate dello spaghetto allo scoglio, per cui andremo a usare totani, calamari, gamberi, cozze e vongole.

Spaghetti allo scoglio al cartoccio

Se cercate un primo ai frutti di mare sofisticato e delizioso, la soluzione perfetta sono gli spaghetti allo scoglio al cartoccio. È facile da fare e lascerà tutti senza parole, non prima di aver detto ‘bis’! Dopo aver pulito tutto il pesce che avete scelto, preparate il sugo secondo la ricetta originale. Cuocete gli spaghetti e poi amalgamateli al sugo. Versateli su un foglio di carta forno precedentemente unto d’olio e disposto su una pirofila. Chiudete con cura il vostro cartoccio senza pressarlo troppo e lasciate cuocere in forno, a 220° per circa 10 minuti. Servite il primo nel cartoccio semiaperto.

Spaghetti allo scoglio con il Bimby

Per preparare un ottimo primo piatto di mare con il Bimby non serve molto tempo e il risultato è delizioso. Sfruttando al meglio il potere del vostro robot da cucina potrete sorprendere gli ospiti in pochi minuti, servendo in tavola un primo unico e irresistibile degno di un vero chef! Per fare il vostro spaghetto allo scoglio vi occorreranno: 200 gr di pesce misto tra vongole, cozze (qui i consigli su come aprirle), gamberi, totani e calamari, un’acciughina sottolio, uno spicchio di aglio, 20 gr di olio evo, 20 ml di vino bianco secco, 6 pomodorini ciliegini o datterini, sale e prezzemolo q.b. La preparazione è semplicissima: inserite aglio e prezzemolo nel boccale 5sec/vel.5. Aggiungete l’olio e l’acciughina, soffriggendo 3min/100º/vel.1. Posizionate la farfalla, aggiungete il pesce e il vino: 2min/Varoma/vel.1. Unite i pomodorini e il sale e terminare la cottura: 6min/100°/vel.1. Cuocete la pasta a parte, scolate e condite guarnendo con una cascata di prezzemolo in foglie. In alternativa, al posto del sugo allo scoglio, potreste preparare con il Bimby un salsa con pesce spada e gamberetti, oppure – se vogliamo darlo anche ai più piccoli della famiglia – da fare con del nasello fresco. Non sapete qualche ricetta fa al caso vostro? Provatele tutte per scoprire qual è la più adatta!  

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

 
28
Spaghetti allo scoglio
 

Parole di Anita Borriello

Appassionata di libri e computer: unisce l'amore per entrambi studiando Informatica Umanistica presso l'Università di Pisa. Lavora dal 2003 come Redattrice e Copywriter scrivendo testi per numerose testate online. Lettura, scrittura e tiro con l'arco sono le sue più grandi passioni.