Come pulire i fiori di zucca

Come cucinare i fiori di zucca: tutti i segreti, a partire dalla pulizia

I fiori di zucca fritti in pastella sono uno dei piatti più golosi e veloci da preparare per l'estate, ma come si puliscono e come si conservano? Ecco tutto quello che serve sapere per non sbagliare.

1 di 1

1 di 1

Come pulire i fiori di zucca
Foto Shutterstock | Valentyn Volkov

Come cucinare i fiori di zucca? I consigli utili e le dritte giuste per ottenere il migliore dei risultati le trovate in questo articolo, in cui tratteremo tutti i passaggi, dall’acquisto alla preparazione, di uno dei prodotti più amati della cucina italiana. Prima di iniziare, però, un cenno meritano le qualità di tali prodotti estivi che altro non sono che i fiori prodotti dalle zucchine. Caratterizzati da un colore a metà tra il giallo e l’arancione, sono estremamente fragili tanto da suscitare l’impressione che possano rompersi al solo tocco. I fiori di zucca vengono utilizzati in una svariata serie di pietanze, tutte allettanti e sfiziose, dall’antipasto al secondo. Prima di cucinarli, però, è necessario effettuarne una accurata quanto delicata pulizia volta ad eliminare ogni possibile residuo di terra o qualche insetto intrappolato al loro interno evitando, allo stesso tempo, di rovinarli irrimediabilmente. Sapete che dei fiori di zucca esistono due tipi? Al primo, quello femminile, generalmente più grande, cresce attaccata la zucchina. Il secondo, invece, più piccolo, non produce l’ortaggio e parte dalla pianta sviluppandosi con un gambo lungo.

Tecnicamente possono essere raccolti entrambi, ma sono quelli maschili, una volta maturati, ad essere preferiti in cucina. Non perché siano migliori, sia chiaro, ma perché così facendo si eviterà uno stress su quelli femminili che comprometterebbe la crescita della zucchina. il fiore femminile ha un pistillo piccolo all’interno, di forma arrotondata, mentre quello maschile è dotato di pistillo più lungo e sottile. Nelle pagine che seguono, approfondiremo alcuni temi chiave legati a questo prodotto tipico della stagione estiva: consigli per l’acquisto, come pulirli, come conservare i fiori di zucca per una consumazione futura e quali ricette si possono preparare.

Consigli per l’acquisto

Come pulire i fiori di zucca
Foto Shutterstock | Bartosz Luczak

Caratteristica fondamentale da valutare al momento dell’acquisto dei fiori di zucca è la freschezza del prodotto. Come riconoscerla? È piuttosto semplice: assicuratevi che il fiore sia gonfio, non moscio, e che non sia completamente aperto. Il colore dovrà essere bene acceso e privo di parti annerite. Scartate quelli che abbiano assunto una tonalità che vira sul marroncino e vi garantirete l’acquisto di un prodotto fresco di stagione, pronto da preparare e portare sulla vostra tavola. Vediamo come pulire i fiori di zucca. 

Fiori di zucca: come pulirli senza rovinarli?

Come pulire i fiori di zucca
Foto Envato | Mint_Images
  • Iniziate eliminando, con l’aiuto di un coltello, le escrescenze spinose che si trovano attaccate al calice.
  • Eliminate queste, procedete al taglio netto del gambo, lasciandone al massimo un paio di centimetri a seconda della preparazione che andrete a realizzare.
  • A questo punto aprite delicatamente il fiore, prestando attenzione a non romperlo, specie nel caso in cui si intenda farlo ripieno.
  • Una volta aperto, controllate che all’interno non vi siano impurità di alcun tipo, in tal caso eliminatele.
  • A questo punto staccate anche il pistillo: potrete farlo inserendo le dita e prelevandolo con i polpastrelli, oppure effettuando un taglio laterale e ben preciso sul fiore.
  • Adesso potete pulirne l’interno con un foglio di carta da cucina, appena inumidito, e con molta delicatezza.
  • Anche se in genere si sconsiglia di bagnarli, i fiori di zucca possono, in alternativa, essere passati velocemente sotto l’acqua fredda mantenendone il getto delicato.
  • Lavati i fiori trasferiteli su un canovaccio pulito, ben distanziati, e fateli asciugare all’aria aperta.
  • L’attenzione maniacale richiesta per la pulizia dei fiori è necessaria nel caso in cui debbano essere farciti, in quanto non sarebbe possibile riempirli se rotti o rovinati.
  • Se l’intenzione è quella di tagliarli a pezzetti e cuocerli in padella o aggiungerli al condimento della pasta o del risotto, allora potrete soprassedere su qualche accorgimento.

Solitamente i fiori di zucca piccoli, ovvero quelli maschili, si presentano chiusi. In tal caso non hanno ancora sviluppato il pistillo all’interno e, per tale motivo, la loro pulizia si riduce al taglio del gambo e al passaggio sotto il getto dell’acqua fresca. I fiori di zucca ripieni rappresentano, probabilmente, una delle ricette più apprezzate. Vorreste prepararli? Allora dovrete effettuare una pulizia accurata: eliminate le escrescenze ed il pistillo all’interno, quindi tagliate il gambo, ma mantenendone un pezzetto per poterne consentire la presa: dovendo essere passati nella pastella e poi in padella vi tornerà utile avere un appiglio dal quale afferrarli. Non solo, al momento dell’assaggio, potrete prenderli proprio dal gambo per non scottarvi le dita perché sì, il modo migliore per gustare i fiori di zucca ripieni è con le mani.

Il pistillo dei fiori di zucca si mangia?

Come pulire i fiori di zucca
Foto Shutterstock | Sarnia

Si tratta di una curiosità che interessa molti. Qualcuno dice sia tossico e velenoso, in realtà non lo è ma, trattandosi di una parte piuttosto deteriorabile del fiore, può accadere che vada a male perché infestato da muffe che andranno a contaminare l’intero alimento, compromettendone il gusto e l’aspetto. È inoltre caratterizzato da un sapore non per tutti piacevole e, per tale motivo, è preferibile eliminarlo durante la pulizia del fiore. Ricordate che il pistillo, ricco di pollini, macchia. È quindi opportuno maneggiarlo e asportarlo con particolare attenzione. Non ci sono particolari controindicazioni, se non quelle legate a eventuali intolleranze alimentari di chi dovrà consumarlo. 

Come conservare i fiori di zucca

Come pulire i fiori di zucca
Foto Envato | OxanaDenezhkina

Data l’estrema delicatezza ed il repentino deterioramento dei fiori di zucca, è chiaro che sarebbe ideale consumarli immediatamente, nell’arco della stessa giornata della raccolta o dell’acquisto. Purtroppo, non essendo sempre possibile, se ne può prolungare la conservazione, seppur non di molto, incartandoli con della carta assorbente da cucina, ma senza stringere troppo per evitare di schiacciarli, e posizionandoli all’interno del frigo, in uno dei piani intermedi evitando accuratamente di esporli a un ambiente eccessivamente umido.

Purtroppo i fiori di zucca non si possono congelare, almeno non al naturale. Per surgelarli, però, c’è un trucco: prepararli per la cottura in modo da averli pronti una volta tolti dal freezer. Quindi ricordare questo punto è fondamentale: per conservarli in congelatore, devono essere necessariamente lavorati come se si dovessero cucinare immediatamente. Potrete, ad esempio, impanarli e disporli su un vassoio da avvolgere con della pellicola trasparente per alimenti nel caso in cui vogliate successivamente friggerli, o lessarli appena, scolarli ed inserirli all’interno di un sacchetto di plastica per alimenti, se l’intenzione è quella di farne un primo.

Come cucinare i fiori di zucca: le migliori ricette

Fiori di zucca fritti con pastella alla birra
Foto Shutterstock | Lunov Mykola

I fiori di zucca si possono cucinare (anche velocemente) in tantissimi modi differenti: in padella, al forno, fritti e persino al vapore! Sono buonissimi come contorno semplice e sfizioso, come antipasto croccante oppure come secondo nutriente, per esempio la frittata di fiori di zucca è un secondo sano e delizioso. Potreste in alternativa preparare degli sformatini di patate, fiori di zucca e zucchine, per uno sfizio da non sottovalutare. I fiori di zucca hanno proprietà e benefici molto importanti per il nostro organismo. Sono ricchi d’acqua, contengono ferro e vitamina A. Sono degli importanti diuretici e hanno delle proprietà antiossidanti e antitumorali, oltre ad essere, ovviamente, deliziosi. Se vi state chiedendo come cucinare i fiori di zucca, ecco le idee più buone da preparare! 

Fiori di zucca fritti in pastella

Sicuramente una delle ricette più comuni e amate è quella dei fiori di zucca fritti in pastella, ideale per un piatto goloso e grintoso sulle tavole dei vostri pranzi o cene estive. Si tratta di una preparazione perfetta per un ottimo finger food da sgranocchiare durante un aperitivo, oppure come antipasto! 

Fiori di zucca in pastella cotti al forno

Questa variante si presenta senza frittura: i fiori di zucca in pastella al forno sono quello che serve se volete una preparazione più leggera ma senza rinunciare al gusto intenso di questo strepitoso e irresistibile prodotto dell’estate. I vostri ospiti ne resteranno stupiti. 

Fiori di zucca ripieni fritti

Tra le ricette da provare assolutamente, gustosa e irresistibile per la vostra estate a tutto sapore, quella dei fiori di zucca ripieni fritti. Una versione decisamente intensa che saprà conquistarvi dal primo all’ultimo boccone. Difficile, se non impossibile, non cedere al bis…

Fiori di zucca ripieni al forno

I fiori di zucca ripieni al forno sono una straordinaria variante di quelli ripieni da friggere. Perfetti come antipasto, sono ottimi da gustare anche come secondo piatto e sprigionano un sapore irresistibile. La variante si presta a tantissime altre interpretazioni, comprese quelle vegan.

Fiori di zucca al forno light

Una delle ricette più sfiziose è leggere è quella dei fiori di zucca al forno light. Al loro interno, un cuore morbido e vellutato di ricotta che saprà mettere tutti d’accordo, senza sensi di colpa: sono così leggeri che potrete fare un piccolo strappo alla regola mangiandone qualcuno in più…

Fiori di zucca in padella

Per un antipasto, un secondo o un contorno profumatissimo e delicato, niente di meglio dei fiori di zucca in padella! Sicuramente una delle varianti più raffinate e leggere, capace di racchiudere in sé tutto il sapore e la leggerezza di cui avete bisogno. 

Fiori di zucca alla romana

Altra golosissima ricetta che vi proponiamo è quella dei fiori di zucca alla romana, una delle interpretazioni più amate della cucina laziale. È un antipasto davvero prelibato, caratterizzato da un involucro croccante e da una farcia saporita e filante a cui si accompagna il tocco stuzzicante di un ripieno super saporito.

SCOPRI LE MIGLIORI RICETTE CON I FIORI DI ZUCCA

1 di 1

Pagina iniziale

1 di 1

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Buttalapasta, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.