Pasta frolla tradizionale

  • Commenti (37)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

ricetta pasta frolla

Ecco la ricetta per la pasta frolla tradizionale, per poterla facilmente preparare in casa usando solo ingredienti genuini e controllati. La pasta frolla è il punto di partenza per mille dolci diversi, pensate per esempio alle crostate semplicemente farcite di marmellata o di creme raffinate o di fresca frutta, ai biscotti, ai pasticcini, alle tartellette, etc.; quindi se volete dedicarvi alla preparazione dei dolci è necessario saperla preparare. Procuratevi ingredienti di buona qualità, seguite le nostre indicazioni e vedrete che fare la pasta frolla con ottimi risultati è semplice e abbastanza veloce.

Ingredienti

Ingredienti per la pasta frolla tradizionale:

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 150 gr di burro
  • 1 uovo
  • 2 tuorli
  • scorza grattugiata di ½ limone da agricoltura biologica o almeno non trattato
  • 1 pizzico di sale

Con queste dosi potete fare della pasta frolla sufficiente una crostata ricoperta da una griglia di striscioline di circa 26 cm di diametro.

Preparazione

  1. Versate la farina sulla spianatoia facendo la fontana. Versate al centro lo zucchero, la scorza di limone grattugiata e il sale.

  2. Prendete il burro freddo e tagliatelo a cubetti, poi deponetelo sulla farina.

  3. Usando solo la punta delle dita lavorate il tutto cercando di ottenere un insieme di briciole.

  4. Unite i tuorli e le uova, e sempre usando la punta delle dita amalgamate il tutto velocemente.

  5. Formate una palla con la pasta, avvolgetela con la pellicola alimentare e lasciatela riposare in frigorifero per minimo 30 minuti.

Consigli per ottenere una perfetta pasta frolla
La regola più importante per ottenere una perfetta pasta frolla è non scaldarla mai (e nel passato si diceva che solo le donne con le mani fredde potevano ottenere buoni risultati); quindi:
– usare solo la punta delle dita per lavorarla,
– usare un piano di marmo o di metallo come spianatoia,
– usare burro freddo,
– per stenderla usare il mattarello di marmo o quello cavo riempito di acqua e ghiaccio,
– e una volta preparati torte o biscotti con la pasta frolla metterli 15 minuti in frigorifero prima di infornarli.
Poi un’altra regola importante è lavorarla poco, altrimenti usando il gergo da pasticceria “si brucia” e a fine cottura sarà dura e non friabile.

Quale zucchero usare per la pasta frolla

La ricetta tradizionale per preparare la pasta frolla richiede l’uso dello zucchero semolato, ma cambiando il tipo di zucchero potete ottenere delle interessanti varianti:
– usando lo zucchero a velo o lo zucchero superfino (tipo lo Zeffiro di Eridania) otterrete una pasta frolla molto fine e delicata (se poi usate lo zucchero a velo vanigliato la pasta frolla sarà anche profumatissima), particolarmente adatta alla preparazione di biscotti;
– usando invece dello zucchero di canna integrale otterrete una pasta frolla lievemente più rustica e leggermente aromatizzata, perfetta per crostate farcite con ingredienti dai gusti intensi e decisi.

Foto di GIeGI

Ven 23/03/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Annaverona 4 novembre 2008 12:34

E vero non e`stagione di fragole, ma con la marmellata la crostata e ottima:

Rispondi Segnala abuso
Babette
Babette 4 novembre 2008 12:42

Giusto, e in Primavera si può preparare la marmellata con fragole piene di sapore

Rispondi Segnala abuso
10 novembre 2008 15:11

la pasta frolla si può usare anche per ricette di dolce con frutta fresca

Rispondi Segnala abuso
Emma 10 novembre 2008 15:12

la pasta frolla si può usare anche per ricette di dolce con frutta fresca

Rispondi Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 10 novembre 2008 16:57

certamente, ma di solito in questo caso si cuoce un guscio vuoto di frolla e poi si riempe con creme/gelatine e frutta

Rispondi Segnala abuso
Babette
Babette 11 novembre 2008 00:33

Se ti interessa la crostata di frutta cerco di scrivere la ricetta

Rispondi Segnala abuso
Babette
Babette 12 novembre 2008 17:12

Ho pubblicato una ricetta per la crostata di pasta frolla con la frutta fresca, poi faccio anche quella con frutta e crema pasticcera

Rispondi Segnala abuso
Valeria 5 dicembre 2008 18:36

notavo con mia sorpresa che questo sito non prende in considerazione la cucina sarda…non me ne vogliate ma noi sardi abbiamo dei piatti da non sottovalutare come le sebadas :dolce tipico sardo.
mi sa che dovro’ riportare la ricetta se mi verrà concesso.

Rispondi Segnala abuso
Xdxd 12 ottobre 2009 18:15

è si fallo k m interessa….

Segnala abuso
Babette
Babette 5 dicembre 2008 23:49

Ci sono delle ricette sarde, ma se tu vuoi puoi aggiungerne delle altre, per esempio i dolci di Natale.
Purtroppo, io non conosco molto la cucina sarda, non sono mai stata in Sardegna.

Rispondi Segnala abuso
Reramona 4 marzo 2009 23:00

CIAO! VI STO LEGENDO DALLA ROMANIA,E MI PIACE QUELLO CHE TROVO QUI.COME HO ABITATO UN PO IN ITALIA OGNI TANTO MI VIENE LA VOGLIA DI QUELLA BUONA PASTA CHE MI PREPARAVA UNA CARA SIGNIORA,MA QUALLE AME MON MI ESCHE MAI TANTO BENE. MI SCUZATE PER LA SCRITURA,,MANCANO LE DOPIE LETERE,,

Rispondi Segnala abuso
Babette
Babette 4 marzo 2009 23:28

Perche’ non provi a scriverci qualche ricetta rumena?

Segnala abuso
Grazia
Quinoa 27 aprile 2009 15:53

ottima ricetta grazie! l’ho usata per fare la crostata con la marmellata di uva.
ho sostituito la farina bianca con quella integrale di farro e aggiunto un pizzico di bicarbonato…ottimo il risultato della paasta frolla: friabile al punto giusto!

Rispondi Segnala abuso
Massj 3 giugno 2009 18:05

Mi permetto di contestare bonariamente la ricetta della pasta frolla sull’impiego della scorza di limone. Soprattutto se parliamo di una ricetta tradizionale. Fino a qualche decennio fa infatti non in tutto il paese e anche all’estero, non era scontato avere dei limoni a disposizione, per cui un ingrediente non sempre disponibile non può far parte di una ricetta tradizionale.

D’altra parte alcune farciture potrebbero non andare molto d’accordo col limone (per esempio una farcitura di cioccolato).

Io lo lascerei opzionale, così come altri opzionalmente segnalano altre aromatizzazioni della pasta frolla, come la vaniglia per esempio.

Rispondi Segnala abuso
Cuciniera 3 giugno 2009 21:21

Quando posso controllo cosa diceva il “Buon Artusi” sulla ricetta tradizionale. Ma hai ragione, a volte il limone non si addice all’uso della pasta frolla

Rispondi Segnala abuso
Federico 26 luglio 2009 08:15

Ma non è troppo 220° per 40 minuti? Io ho fatto 30min a 150° ed era perfetta!

Ciao

Rispondi Segnala abuso
Massj 26 luglio 2009 09:45

Effettivamente 220 gradi per la pasta frolla sono troppi, al massimo 180 gradi.
I 40 minuti dipendono al tipo di forno, in quello elettrico ventilato sono troppi, in quello a gas sono giusti.

Bisognerebbe spegnere non appena la superficie della pasta inizia a dorarsi. Oltre c’è il rischio che non sia più friabile e diventi una mattonella.

Segnala abuso
16 ottobre 2009 19:56

ho preso la ricetta di pasta frolla per una cara amica mia spero di non fare una brutta figura!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Valentina 16 gennaio 2010 18:34

grazie ottima ricetta!
:-)

Rispondi Segnala abuso
Annina 13 maggio 2010 19:45

io ho cotto la crostata a 180 gradi in forno ventilato per 30 minuti e mi é diventata troppo dura.Avete qualche suggerimento da darmi?

Rispondi Segnala abuso
Massj 13 maggio 2010 19:49

Noooooo, il ventilato coi dolci mai, salvo casi veramente specifici. Togli il ventilato e vedi che la frolla ti verrà al punto giusto (se hai dosato giustamente gli ingredienti). Se alla fine dei 30 minuti ti sembra troppo molle, lasciala 5 minuti nel forno spento ma ancora caldo. Ma poi indurisce un po’ raffredandosi.

Rispondi Segnala abuso
Annina 13 maggio 2010 19:54

la mia crostata alla marmellata é diventata una specie di mattonella.L’ho infornata a 180 gradi per 30 minuti.Avete qualche suggerimento?EZ

Rispondi Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 13 maggio 2010 22:24

Di solito il problema è che la pasta è stata lavorata troppo oppure con un robot in modo non opportuna
poi occorre far raffreddare la pasta prima di stenderla e poi potresti anche provare a mettere la torta nel frigo per un po’ prima di infornarla

http://www.buttalapasta.it/articolo/fotoricetta-la-crostata-di-marmellata/15763/

questa era fragrante al punto gisuto

Rispondi Segnala abuso
Oracolo
Oracolo 28 agosto 2010 13:15

Scusate per essere fragrante e non dura io da sempre mentre la impasto metto il latte freddo e non mi è mai capitato che venisse dura. Forse il problema è lì, non usate “opzionalmente” un liquido (fosse anche solo acqua fredda).

Rispondi Segnala abuso
26 settembre 2010 17:52

vi svelo un segreto?
per non fare gonfiare la pasta, anzichè i fagioli secchi, bucherellate il disco con una forchetta!
chichi

Rispondi Segnala abuso
Sid 10 ottobre 2010 11:17

posso aggiungere delle scaglie di cioccolato nell’impasto o succede qualcosa

Rispondi Segnala abuso
Sid 10 ottobre 2010 11:17

posso aggiungere delle scaglie di cioccolato nell’impasto o succede qualcosa

Rispondi Segnala abuso
Cuciniera Vispa 10 ottobre 2010 11:42

Io non ho mai visto farlo e sono un po’ dubbiosa, mentre invece penso che non ci siano problemi ad unire del cacao in polvere amaro

Rispondi Segnala abuso
Sid 10 ottobre 2010 12:02

ci provo e vedo che succede e poi ti faccio sapere se è saltata la cucina :-)

Rispondi Segnala abuso
Giovangel88 29 gennaio 2011 01:56

provo a fare dei biscotti…vediamo cosa esce fuori… :/ provo a 170 gradi…

Rispondi Segnala abuso
Anna 27 novembre 2011 16:38

le ricette di pasta frolla sono tutte ottime ma la mia mamma faceva una pasta frolla per la crostata (non so dove l’avesse letta) che era senza uova e le dosi erano 3 -2 -1- cioè 300 gr. farina 200 burro e 100 gr. zucchero impastando il tutto velocemente mettendola in frigo a riposare vi garantisco che era ottima.

Rispondi Segnala abuso
Nino virgilio 26 febbraio 2012 16:44

mi interessa conoscere le ricette per dolci per dilettarmi in casa

Rispondi Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 28 febbraio 2012 10:48

Caro Nino,
benvenuto su Butta la pasta
qui troverai oltre mille ricette di dolci, di ogni tipo dalle torte ai pasticicni, dai gelati ai dolci al cucchiaio
Dacci un occhio

Segnala abuso
Arety 27 giugno 2012 19:06

s.o.s no so perchè,ma ho fatto con mille ricette diverse,la pasta frolla ma non mi riesce mai.
Come devo fare?mi suggerite qualche consiglio?

Rispondi Segnala abuso
GIeGI
GIeGI 3 luglio 2012 13:45

Crediamo che qui trovi tutti i possibili consigli, prova a seguirli alla lettera e vedi se il risultato migliora

Segnala abuso
Dalila 9 gennaio 2013 20:57

e bellissima la pasta frolla

Rispondi Segnala abuso
Salvo 1 marzo 2014 10:49

ciao a tutti la pasta frolla piu’ semplice e..saporita quello che completa e la crema che viene usata…..buona alla ricotta e gocce di cioccolato.. ciao salvo da siracusa

Rispondi Segnala abuso
Seguici