Consigli per la frittura: gli errori da evitare

Quali sono gli errori che solitamente si commettono quando si frigge? Che si tratti di un fritto preparato con la pastella oppure senza uova: ci sono alcuni trucchi per rendere la nostra frittura perfetta e croccante... Scopriamo quali sono:

Fiori di zucca in pastella con il Bimby

Foto Shutterstock | Lunov Mykola

Per fare una buona frittura croccante, e soprattutto leggera, ci sono delle piccole accortezze da seguire, per ottenere senza troppo sforzo un risultato come quello del ristorante. Prima di suggerirvi qualche consiglio per le cose da fare però vogliamo passare in analisi gli errori più comuni che si fanno mentre si frigge nelle nostre cucine, spesso per pigrizia o per sbagliate convinzioni. Piccoli errori che però possono costare un risultato degno della vostra pazienza a bravura. Inoltre spesso si finisce anche per bruciare o non cuocere uniformemente quello che volevamo portare in tavola. Grazie a questi consigli però avrete un fritto croccante e leggero, a prova di chef!

Continua a leggere

I segreti per una buona frittura

Un errore molto frequente che facciamo mentre prepariamo i nostri frittini è quello di usare padelle dai bordi troppo bassi: in questo modo i cibi non riescono a rimanere immersi completamente nell’olio che inoltre potrebbe uscire fuori causando schizzi e scottature.

Continua a leggere

SCOPRI COME FRIGGERE SENZA SCHIZZI

L’olio deve essere abbondante e caldo, meno olio non vuol dire certo un fritto meno pesante, anzi, il contrario. È importante anche la scelta dell’olio da usare, meglio un buon olio di arachidi perché sopporta meglio, rispetto agli altri, lo stress della frittura.

Continua a leggere

Leggi anche

Man mano che friggete non tenete in caldo coprendo, perché si crea vapore acqueo che toglie croccantezza alla crosticina che ricopre le verdure, soprattutto se sono in pastella.

Un altro errore da evitare, forse quello più comune, è quello di riutilizzare l’olio: anche se lo filtrate infatti questo produrrà sostanze tossiche che oltretutto altereranno il sapore dei cibi.

Continua a leggere

Continua a leggere

Sì alla carta assorbente! Se non riuscite a trovarla al supermercato, vi basterà asciugare i vostri fritti con della normale carta da cucina (tipo Scottex). Scolate la vostra frittura con una schiumarola e adagiatela con delicatezza su di un vassoio con carta sotto, toglierete l’unto in eccesso e porterete in tavola un fritto con i fiocchi.

Come si frigge? Le tecniche da utilizzare

Si possono friggere verdure, pesce, carne, frutta e addirittura… il gelato! A seconda della consistenza che vogliamo dare alla nostra frittura, potremo utilizzare tecniche diverse:

Queste elencate sopra sono le tecniche più utilizzate per friggere i fiori di zucca, il baccalà, ma anche il pollo, le melanzane e soprattutto una frittura all’italiana oppure di pesce. Cliccate sulle ricette che vi abbiamo suggerito per scoprire tutti i consigli per ottenere un fritto croccante e delizioso!

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Anita Borriello

Appassionata di libri e computer: unisce l'amore per entrambi studiando Informatica Umanistica presso l'Università di Pisa. Lavora dal 2003 come Redattrice e Copywriter scrivendo testi per numerose testate online. Lettura, scrittura e tiro con l'arco sono le sue più grandi passioni.

Da non perdere