Carciofi alla giudia

    photo-full
    Tempo:
    40 min
    Difficoltà:
    Facile
    Porzioni:
    4 Persone
    Calorie:
    153 Kcal/Porz
    I carciofi alla giudia sono un piatto tradizionale della cucina romana che deriva però dalla tradizione culinaria ebraica, proprio come indica il nome. E' possibile servire questi gustosi ortaggi come contorno per piatti di carne, soprattutto agnello o capretto, o semplicemente portarli in tavola come antipasto originale e di grande effetto. Infatti, a preparazione conclusa, vi renderete conto di quanto questi carciofi siano simili a splendidi fiori! Dilettatevi insieme a noi in questa ricetta!

    Preparazione

    1. Iniziate a pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure per arrivare a quelle interne, estremamente più morbide. Ricordatevi di lasciare intatto un pezzetto di gambo ma di eliminare i torniteli. Terminata l'operazione ponete i carciofi i una bacinella abbastanza ampia, precedentemente riempita con con acqua e limone; lasciateli nell'acqua acidulata per circa 10 minuti, successivamente scolateli, strizzateli e premeteli un po’ un contro l’altro per farli aprire leggermente.

    2. Mettete abbondante olio in una padella molto ampia e lasciate che si riscaldi; attenzione, è importante che la quantità dell'olio sia molta per riuscire a ricoprire tutti i carciofi. Nell'attesa che l'olio si riscaldi, approffittatene per salare e pepare gli ortaggi. Raggiunta la giusta temperatura dell'olio, immergete i carciofi e fateli friggere a fiamma bassa per 7 minuti. Utilizzate una forchetta per controllare la cottura: se si infilzerà completamente nel carciofo allora la preparazione è quasi giunta al termine.

    3. Finito il tempo di cottura, alzate la fiamma del gas e utilizzando due forchette, o in alternativa una pinza da cucina, premete i cuori di carciofi sul fondo della padella in modo da farli aprire e fargli raggiungere la tipica forma a "fiore". Tenete gli ortaggi nell'olio fino a quando non raggiungeranno il tipico colore dorato sinonimo di croccantezza.

    4. Una volta pronti, scolateli e poneteli su un piatto ricoperto da carta di cucina, in questo modo perderanno l'olio in eccesso. Prima di gustarli aspettate qualche minuto per farli raffreddare...non è consigliabile mangiarli estremamente caldi!

    Foto di SignorDeFazio

    TOP VIDEO
    RICETTE PIU' POPOLARI
    DALLA CUCINA